Lecce e Grosseto "responsabilità diretta", ora il Vicenza vede la B

Arrivati ai diretti interessati i deferimenti richiesti da Stefano Palazzi: tra questi anche le società Lecce e Grosseto, che sono state accusate di "responsabilità diretta". Tutti i deferimenti

Stefano Palazzi

Due parole, "responsabilità diretta", che gettano le speranze di Lecce e Grosseto nel baratro ma fanno volare il Vicenaza verso la serie B. Sono arrivati i deferimenti stilati in tempo di record dal procuratore federale Stefano Palazzi e la richiesta nei confronti delle due società è pesantissima: retrocessione, doppia nel caso del Lecce, per frode sportiva. I DETTAGLI DEI DEFERIMENTI A LECCE E GROSSETO

Spetterà ora al giudice sportivo confermare l'impianto accusatorio della procura ed accettarne le richieste di condanna. Questi i tempi previsti per avere le sentenze definitve: Il 2 agosto alla 9 l'inizio del procedimento sportivo, è probabile che si vada avanti fino a sabato e che già a metà della settimana seguente possano esserci le decisioni. Subito dopo Ferragosto la Corte di giustizia sportiva a sezioni unite per gli appelli, che saranno definitvi.

La lista delle squadre e dei professionisti deferiti. Complessivamente la Procura ha deferito alla Commissione disciplinare 13 società e 44 tesserati. DEFERIMENTI FIGC 1
DEFERIMENTI FIGC 2


Antonio Conte non dovrà rispondere di illecito sportivo, ma di una doppia omessa denuncia per le partite Novara-Siena e Albinoleffe-Siena. Leonardo Bonucci, invece, è indagato per illecito sportivo su Udinese-Bari del 2010. Nei guai Lecce e Grosseto deferite per responsabilità diretta, evitata dal Siena.

Il club toscano rischia quindi una penalizzazione, mentre pugliesi e toscani sono di fronte alla prospettiva di una retrocessione in Lega Pro. Davanti a una possibile, lunga squalifica sono anche Daniele Portanova del Bologna e Andrea Masiello dell'Atalanta, accusati di illecito sportivo.

La Juventus dovrà affrontare anche la questione di Simone Pepe, deferito per omessa denuncia sempre per quanto riguarda il match tra Udinese e Bari; stessa decisione per Marco Di Vaio, coinvolto nell'affare Bologna-Bari

Allegati

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di tino
    tino

    Nel mio commento una gaffe involontaria:  anzichè Breda ho scritto Braida riferendomi all'allenatore dei berici. Me ne scuso.

  • Avatar anonimo di tino
    tino

    Il Vicenza rivede la B.Perchè è giusto intervenire drasticamente con chi depaupera i valori dello sport.Come moralizzare il calcio se si accettano patteggiamenti che si dimostrano deleteri per l'intero ambiente ? Si muova subito la dirigenza vicentina per individuare gli opportun rinforzi che Braida chiederà e speriamo che nuovi soci entrino nella compagine azionaria del Vicenza calcio, perchè le casse non sono floride...

Notizie di oggi

  • Politica

    Elezioni Europee, i risultati nel Vicentino: Lega al 52,6%

  • Politica

    Affluenza Elezioni Comunali: i dati finali

  • Cronaca

    Montascale per disabili rotto: «Costretta a votare sopra a un bidone delle immondizie»

  • Incidenti stradali

    L'appello su Facebook per trovare il pirata: «Mi è venuto addosso ed è scappato senza fermarsi»

I più letti della settimana

  • Incidente in Autostrada: chilometri di coda

  • Affluenza Elezioni Comunali: i dati finali

  • Malore fatale alla guida: muore un 50enne

  • Auto piomba nella pasticceria, tragedia sfiorata

  • Nuova tragedia sul "ponte dei suicidi"

  • Adottato da una coppia vicentina il neonato abbandonato a Rosolina

Torna su
VicenzaToday è in caricamento