Scommessopoli: Palazzi ha chiesto la retrocessione del Grosseto

Cesena, Gubbio, Nocerina e Vicenza sono ''portatori di diritti potenziali indiretti per ragioni di classifica. Nella requisitoria Palazzi elogia Carobbio e chiede la retrocessione del Grosseto

Oggi primo giorno del processo per scommessopoli e la Commissione disciplinare ha già emanato la prima decisione. Sergio Artico ha ammesso Cesena, Gubbio, Nocerina e Vicenza come parti terze al procedimento in corso a Roma. Al termine della requisitoria, Stefano Palazzi ha chiesto la retrocessione del Grosseto più tre punti di penalizzazione da scontare nella stagione 2012-13 per il Grosseto, 5 anni di inibizione più preclusione per il presidente Piero Camilli.

Per il Vicenza si tratta del secondo passo verso la serie B, dopo i deferimenti di Lecce e Grosseto per responsabilità diretta del procuratore Stefano Palazzi. Mercoledì 8 o giovedì 9 agosto, il tribunale federale emetterà le sentenze.

Ecco gli highlights della prima udienza del processo, ancora in corso all'ex Ostello della gioventù. C'è da segnalare una contestaizone da parte dei tifosi juventini, al passaggio di Palazzi. I bianconeri sono rimasti nei pressi della sede per l'intera giornata facendo sentire la loro voce. Dopo aver accettato il Vicenza e le altre 3 società come partiti terze, parte la requisitoria del procuratore che elogia Filippo Carobbio, uno dei principali pentiti su cui si basa l'inchiesta e che ha inguaiato il Grosseto dopo il patteggiamento già ottenuto, per la collaborazione con gli inquirenti.

Queste le richieste di patteggimanto: Antonio Conte (3 mesi e 200mila euro); Torino (-1 punto e 30 mila euro); D’Urbano (4 mesi per due omesse denunce); Savorani (4 mesi); Poloni (squalifica 4 mesi in continuazione); Da Costa (6 mesi ridotti a 3 mesi più 30mila euro di multa per un’omessa denuncia); Stellini (2 anni più 50 mila euro di ammenda per il procedimento attuale più sei mesi per il filone barese); Faggiano (4 mesi, omessa denuncia); Varese (-1 punto e 30mila euro); Sala (2 anni di squalifica per illecito); Passoni (4 mesi in aggiunta al precedente processo); Siena (-5 punti e 40mila euro); Carobbio (4 mesi in continuazione con riserva di ulteriore sanzione per il filone barese); Alessio (2 mesi e 60 mila euro); Gervasoni (23 mesi in continuazione); Larrondo (3 mesi 20 giorni e 30mila euro di ammenda, non più illecito ma omessa denuncia).

Dopo più di tre ore di camera di consiglio, la Commissione disciplinare, sulle 16 richieste di patteggiamento, nel corso del processo sul calcio scommesse, ne ha respinte sette e accettate nove. La Commissione ha respinto le richieste del Siena, di Antonio Conte, così come quelle di Savorani, Alessio, D’Urbano, Poloni e Passoni. Accolto il patteggiamento per Carobbio (4 mesi), Da Costa (3 mesi e 30 mila), Faggiano (4 mesi inibizione), Gervasoni (3 mesi), Larrondo (mesi 3 e 20 giorni 30mila euro), Sala (2 anni), Stellini (2 anni 50mila), Torino (-1 punto 30mila euro), Varese (-1 punto 30mila euro).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal 2 giugno cade l'obbligo di mascherina all'aperto

  • Riapertura di asilo, materne, centri estivi e le novità per la scuola a settembre

  • Operazione "gomme da arresto": 5 indagati per frode, sequestrati beni per 11 milioni

  • Centauro esce di strada mentre sta percorrendo il Costo: ferito 55enne

  • Travolta da un'auto: muore donna di 55 anni

  • Stop agli assembramenti-spritz, Rucco firma l'ordinanza: aperitivo solo al bar

Torna su
VicenzaToday è in caricamento