Valdagno, dal 1° maggio cambia la raccolta differenziata

Agno Chiampo Ambiente preleverà verde e ingombranti a domicilio su richiesta. Non saranno più necessari sacchi per secco e umido marchiati dal Comune

La notizia era già stata annunciata a metà marzo in seguito all'approvazione del piano finanziario 2017 per la gestione dei rifiuti ad opera del Consiglio Comunale. Ora Valdagno si prepara ai primi cambiamenti in vista dell'introduzione a ottobre del sistema di raccolta porta a porta spinto.

Dal 1 maggio, quindi, con il passaggio in carico ad Agno Chiampo Ambiente dell'intero sistema di raccolta rifiuti comunale e spazzamento strade, i cittadini che avranno bisogno di prenotare un ritiro a domicilio di verde, ramaglie e ingombranti non dovranno più chiamare gli uffici comunali, ma il numero verde dedicato 840 000 540, attivo dal lunedì al sabato, dalle 9.00 alle 12.30. Rimane invece invariato il costo del servizio che è pari a 30,00 euro a viaggio del mezzo comunale attrezzato.

Sempre dal 1 maggio cesserà la vendita dei sacchi di secco e umido presso gli sportelli comunali. I cittadini potranno utilizzare i sacchi in vendita in qualunque supermercato avendo l'attenzione di acquistare sacchi gialli e trasparenti per il conferimento del rifiuto secco e sacchi biodegradabili e compostabili, invece, per l'umido.

«Con il primo maggio, come da programma - ha spiegato l'Assessore alle Politiche Ambientali, Michele Vencato - arrivano le prime novità per gli utenti. La liberalizzazione del sacchetto dell'umido era attesa da tempo dai cittadini e le rassicurazioni ricevute dall'impianto di compostaggio sulla qualità finale del compost ci hanno indirizzato verso questo cambiamento. Come sempre il nostro stile è quello di pianificare, sperimentare, controllare ed intervenire, al fine di restituire ai cittadini scelte ponderate ed efficaci, che portino molteplici vantaggi a vari livelli. I cambiamenti più significativi li avremo da ottobre ma, derivando dalla stessa logica, siamo convinti che la direzione tracciata sia quella corretta. Avremo comunque modo di illustrarla e spiegarla ai cittadini nelle prime settimane di settembre in alcuni incontri pubblici dedicati che organizzeremo sul territorio.»

Dal 1 ottobre, poi, scatteranno le modifiche più corpose al sistema di raccolta differenziata, con l'introduzione del porta a porta spinto e la raccolta a domicilio ogni 15 giorni anche per carta e cartone e plastica e lattine, oltre ai consueti passaggi settimanali per il rifiuto secco e umido. Gli uffici stanno predisponendo gli opportuni materiali di comunicazione che verranno distribuiti alla cittadinanza per capire meglio cosa cambierà con il nuovo sistema di raccolta differenziata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal 2 giugno cade l'obbligo di mascherina all'aperto

  • Perde il controllo della moto e si schianta contro un muro: muore 22enne

  • Vicenza riparte, la prima giornata di fase 2 dopo il lockdown: il LIVE

  • Travolta da un'auto: muore donna di 55 anni

  • Operazione "gomme da arresto": 5 indagati per frode, sequestrati beni per 11 milioni

  • Stop agli assembramenti-spritz, Rucco firma l'ordinanza: aperitivo solo al bar

Torna su
VicenzaToday è in caricamento