"Fica tudo bem": il nuovo tormentone dei Los Locos

Interpreti da decenni di brani di successo mondiale, hanno inventato il genere "pop-latino-dance" con canzoni come "El Meneaito", "Macarena", "Tic Tic Tac", "Mueve la colita" e "La vuelta"

 

Da circa 30 anni sfornano un successo dopo l'altro, all'insegna di una coerenza stilistica che va al di là delle mode e dello scorrere del tempo - Il duo ha preso vita a Vicenza, artisticamente ed anagraficamente sono i Los Locos, interpreti da decenni di brani di successo mondiale, coloro che hanno inventato il genere "pop-latino-dance" con canzoni come "El Meneaito", "Macarena", "Tic Tic Tac", "Mueve la colita", "La vuelta" e con album storici come "El tic tic tac", "Salta", "La Mamba".

Per il duo composto da Roberto Boribello e Paolo Franchetto (nati e formatisi a Vicenza), non vi è mai stata l'influenza degli anni '80 o '90 o delle varie tendenze del momento: i Los Locos hanno sempre seguito la loro idea di "musica leggera", di nome e di fatto, realizzata per portare divertimento, voglio di vivere, di ballare, di cantare a squarciagola, senza pensare ai nostri problemi, almeno per quei 3 minuti.

Tornano nel 2019 con un'altra idea ironica e scanzonata dal titolo ambiguo "Fica Tudo Bem" (ma che in lingua portoghese significa semplicemente "va tutto bene"), dove l'estro e la solarità non si manifestano solo nei suoni e nelle musiche ma anche nel videoclip: un cartone animato con i due protagonisti alla guida di un maggiolone a Rio de Janeiro, in viaggio attraverso i simboli del Brasile, dal Cristo Redentore di Rio De Janeiro, alle spiagge, al calcio, alle ballerine. Non resta che augurarsi... "Fica Tudo Bem", sì, "va tutto bene" (e di questi tempi ne abbiamo bisogno).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Politica

    Tutti pazzi per Salvini: «La Lega è il buongoverno, ci vuole coraggio»

  • Cronaca

    Incendio al Centro Benessere Mom: il video

  • Sport

    LR Vicenza - Gubbio, il pre partita di mister Colella: «Un primo match ball»

Torna su
VicenzaToday è in caricamento