Il bomber juventino che morì per la Patria: un cippo per Dalmazzo

Venerdì 3 agosto, in occasione di "Asiago, l'anno della Vittoria e della Pace - Conoscere, ricordare e tramandare", si terrà la commemorazione della Brigata Ivrea e del Tenente Benigno Dalmazzo

Morire a 20 anni, difendendo la Patria dagli invasori: quasi 16mila uomini persero la vita sull'Altopiano di Asiago, tra il giugno e il luglio del 1916, durante la Strafexpedition austro-ungarica, tra loro c'era anche un campione della Juventus, Benigno Dalmazzo. 

Venerdì 3 agosto , in occasione di "ASIAGO, L'ANNO DELLA VITTORIA E DELLA PACE - Conoscere, ricordare e tramandare", si terrà la commemorazione della Brigata Ivrea e del tenente bianconero

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il programma 

Alle ore 16.00, dal piazzale dello Stadio del Ghiaccio si raggiungerà con auto propria Contrada Bosco, da dove si partirà per una breve camminata di 15 minuti verso località Ràssaston/Sichestal. Raggiunto il cippo, alle 17.00, si proseguirà con la commemorazione. Per l'occasione verrà scoperta una nuova tabella storico-informativa, con l'accompagnamento del Coro Asiago

Chi è

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio ditta stoccaggio rifiuti speciali: colonna di fumo visibile a chilometri di distanza

  • Coronavirus, cresce il numero dei contagi in Veneto: 1272 casi nel Vicentino

  • Emergenza Covid: spostamenti ingiustificati, fioccano le multe in città

  • Coronavirus, la mappa dei contagi nel Vicentino

  • Coronavirus in Veneto: oltre 2000 ricoverati altri 9 morti nel Vicentino

  • Coronavirus, da lunedì i cittadini possono richiedere i buoni spesa: ecco come fare

Torna su
VicenzaToday è in caricamento