Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il Quaderno del Bosco Veneto

La Fondazione Alberto Peruzzo, con la collaborazione e il patrocinio della Regione Veneto, ha deciso di stampare e regalare più di 250mila quaderni per far riflettere anche i più piccoli sull’importanza della salvaguardia della natura che ci circonda. In questi giorni è iniziata la consegna dei quaderni nei plessi scolastici.

 

 Il “Quaderno del bosco del Veneto”, è stato ribattezzato così dagli stessi alunni il quaderno regalato dalla Fondazione Alberto Peruzzo a tutti gli studenti delle scuole primarie del Veneto. L’idea è nata dopo la tempesta Vaia che ha sradicato e spezzato decine di migliaia di alberi.

La Fondazione Alberto Peruzzo, con la collaborazione e il patrocinio della Regione Veneto, ha deciso di stampare e regalare più di 250mila quaderni per far riflettere anche i più piccoli sull’importanza della salvaguardia della natura che ci circonda. In questi giorni è iniziata la consegna dei quaderni nei plessi scolastici.

Realizzato in carta riciclata, certificata FSC (Forest For All Forever) riporta in copertina un fumetto disegnato dalla scuola Comics di Padova in cui degli animali si impegnano per ricostruire la foresta danneggiata dal maltempo. All’interno gli alunni troveranno una pagina staccabile sulla quale, insieme ai genitori e gli insegnanti, sono invitati a realizzare disegni, temi, poesie, ricerche sul tema della tutela dell’ambiente. Una volta realizzato il disegno può essere rispedito alla Fondazione Peruzzo o caricato sul sito dedicato http://unquadernoperricostruire.it.

E’ stata creata anche una pagina Facebook “Un quaderno per ricostruire” dove gli studenti potranno rivedere le proprie creazioni. Un comitato selezionerà gli elaborati più belli che verranno esposti in una mostra nel corso dell’anno scolastico 2019/2020. La possibilità di riconsegnare i disegni è stata prorogata al 31 ottobre 2019.

“Oltre 200 mila ragazzi delle scuole primarie e i loro insegnanti sono coinvolti così in prima persona nella ricostruzione, diventando così partecipi di quella gara collettiva che sta rimettendo in piedi la montagna veneta. Ai bambini di oggi affidiamo simbolicamente il bosco di domani” ha dichiarato l’Assessore all’Istruzione della Regione Veneto Elena Donazzan. Per Alberto Peruzzo, presidente della Fondazione “Ciò che è accaduto alle nostre montagne ci ha colpito molto. Abbiamo deciso di rivolgerci direttamente ai bambini per affrontare insieme e in maniera originale il delicato tema della tutela dell’ambiente e dei cambiamenti climatici”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VicenzaToday è in caricamento