Cuori spezzati: le delusioni d'amore si curano con un antidolorifico

C'è una connessione tra il "mal d'amore" e un'influenza? Secondo degli studiosi californiani sì. Il dolore arriva dalla stessa parte del cervello. Il rimedio? Si può trovare in farmacia

Lui o lei vi ha lasciato. Siete disperati, depressi e  il dolore sembra quasi impossibile da sopportare. L'unico rimedio per una delusione d'amore, dice la saggezza popolare, è il tempo. Per lenire la sofferenza si può anche uscire, confidarsi con gli amici o le amiche e magari cambiare stile di vita. È un processo lungo, insomma. C'è però un rimedio più semplice e veloce, a portata di tutti. Si chiama paracetamolo altrimenti conosciuto con il nome commerciale di Tachipirina, il famoso antidolorifico usato per combattere mal di testa e raffreddori. 

Lo rivela uno studio condotto dai neuroscienziati dell’Università della California, a Los Angeles i cui risultati sono stati pubblicati su Current Directions in Psychological Science. La ricerca è stata condotta dal gruppo di studiosi con a capo la  professoressa Naomi Eisenberger su 62 persone di entrambi i sessi  reduci da una ferita sentimentale.

I soggetti sono stati divisi casualmente in due gruppi: a qualcuno è stato somministrato il paracetamolo nella dose di 1000 mg (due compresse) mentre ad altri una pastiglia "placebo" assolutamente innocua. Al termine del test i ricercatori hanno registrato una significativa diminuzione del dolore affettivo in chi aveva assunto il principio attivo rispetto agli altri. 

La conclusione scientifica è che il cosiddetto "cuore spezzato" assomiglia molto a un dolore fisico  in quanto è elaborato nella stessa area del cervello. Eisemberg specifica però che la Tachipirina non è un rimedio assoluto per lenire la sofferenza amorosa e nemmeno che basta assumerla per guarire da una ferita emotiva.

La ricerca non vuole infatti consigliare di assumere un antidolorifico nei casi della fine di una relazione ma semplicemente ribadisce la teoria che tra il dolore dell'anima e quello del corpo non c'è molta differenza. I ricercatori, nel consigliare che il metodo può essere perseguito con l'aiuto di uno specialista, gettano insomma le base per arrivare a una soluzione chimica efficace e non troppo lunga anche per il "mal d'amore", 



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO|Inferno di fuoco all'alba: colonna di fumo visibile per chilometri

  • La classifica delle migliori scuole d'Italia: scopri le vicentine

  • Allerta meteo, occhi puntati sul Bacchiglione: piena prevista per mezzanotte

  • Minore va in crisi al reparto psichiatrico: i sanitari non riescono a calmarlo e chiamano i carabinieri 

  • Anziana travolta e uccisa, il "pirata" si è costituito

  • Volo di 5 metri dal capannone: gravissimo operaio

Torna su
VicenzaToday è in caricamento