Fn, pronti 25mila volantini contro Rucco

Il primo cittadino oggetto delle critiche da destra: e gli attivisti del partito appendono uno striscione canzonatorio a San Lorenzo

Lo striscione di Fn apparso in centro a Vicenza

«Forza Nuova sceglie l'appuntamento di CioccolandoVi 2019 per tornare ad attaccare l'amministrazione comunale di Vicenza e lo fa in grande stile». Questo l'incipit di una nota diramata stamani dal coordinamento di Fn per la provincia berica. «Durante la notte tra ieri 18 ottobre e oggi 19 ottobre è apparso uno striscione in pieno centro, ossia in piazza San Lorenzo che riportava la scritta Rucco incoerente, che spettacolo indecente». Qusto slogan spiega il dispaccio costituisce l'inizio di una campagna da parte del movimento, «mirata a denunciare tutte le incoerenze dell'amministrazione» capitanata dal sindaco Francesco Rucco, che guida una coalizione di centrodestra e dei partiti che la sostengono. Poi i toni si fanno più aspri: «Rucco è di fatto un cameriere dei partiti di centro-destra» si legge nel comunicato diramato appunto dalla segreteria provinciale di Forza Nuova. Partiti che «a loro piacimento decidono quando alzare i toni, quando minacciare di staccare la spina, quando occorrono rimpasti per mettere a tacere i malumori interni. Tutto questo viene fatto - recita il dispaccio a  danno di tutti i vicentini che da oltre un anno subiscono l'inefficienza e l'incapacità politica di questa giunta, ormai alla frutta».

Ma Fn non si ferma. E descrive l'esecutivo Rucco uso a «facili slogan elettorali» tanto che lo stesso primo cittadino sarebbe «passato, in pochi mesi» dalle promesse della campagna elettorale «alle promesse non mantenute, evidenziate soprattutto nella gestione dell'ordine pubblico e della sicurezza, temi sui quali il centro destra aveva particolarmente puntato in campagna elettorale, facendo breccia nell'elettorato, esasperato per la situazione creata dalla precedente amministrazione di centrosinistra guidata dall'allora sindaco del Pd Achille Variati». Poi un'annuncio dal spore perentorio: «Saranno 25mila i volantini con cui andremo ad invadere Vicenza per denunciare pubblicamente quanto sta effettivamente avvenenndo a Vicenza. Ci chiediamo per esempio come sia possibile che un partito di maggioranza, Fratelli d'Italia, vada a redigere interrogazioni relativamente al tema della gestione degi spazi dell'ex bocciodromo» finiti ad una cordata di associazioni vicine ai centri sociali «dal momento gli stessi componenti di Fdi sono corresponsabili della pessima gestione di questa vicenda».

Appresso la durezza dei toni si trasforma in sarcasmo: «Una maggioranza che interroga sé stessa è semplicemente un modo affannoso per tentare di lavarsi la coscienza, a danno avvenuto» tanto che Fn poi annuncia che « saranno proprio le falsità manifestate da Rucco sull'ex bocciodromo ad essere pubblicamente denunciate in questi giorni. In un paese civile, una volta decretato palesemente il proprio fallimento politico, invocando addirittura l'aiuto di Variati» che nel mentre è divenuto sottosegretario agli interni di un governo di centrosinistra «bisognerebbe avere il coraggio di rassegnare le dimissioni, chiedere scusa, permettendo ai vicentini di poter salvare attraverso il voto, una situazione indecente e paradossale». Di più, secondo Fn  una situazione del genere vista dall'esterno sembra davvero dare l'impressione che in seno alla attuale giunta «ci sia più attenzione per questa o quella poltrona, anziché per la soluzione dei problemi della nostra città».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO|Inferno di fuoco all'alba: colonna di fumo visibile per chilometri

  • La classifica delle migliori scuole d'Italia: scopri le vicentine

  • Sai quanti punti hai? Patente a punti, controlla e verifica il saldo

  • Minore va in crisi al reparto psichiatrico: i sanitari non riescono a calmarlo e chiamano i carabinieri 

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Anziana travolta e uccisa, il "pirata" si è costituito

Torna su
VicenzaToday è in caricamento