Bottene: "La sicurezza è un concetto sociale, spazio a welfare e cultura"

Vicenza Libera, in un ordine del giorno presentato ieri, ha chiesto l'istituzione di un tavolo per risolvere la situazione di Campo Marzo con attività sociali e di sostegno economico

Questo il testo integrale dell'ordine del giorno, presentato in consiglio comunale da Vicenza Libera:

Negli ultimi mesi Campo Marzo, le zone limitrofe alla stazione ferroviaria e viale Milano, sono tornati agli onori della cronaca non solo per i fatti di criminalità accaduti, ma anche perchè tornati ad essere campo di battaglia tra parti politiche, per quanto riguarda il tema della sicurezza in città.
La sicurezza è innanzitutto un concetto sociale: uno spazio è sicuro tanto più viene vissuto e condiviso dalla cittadinanza. Serve pertanto un'analisi accurata della situazione ed un'assunzione di responsabilità, per trovare soluzioni non demagogiche o di semplice “segnalazione del problema”, ma che mettano in atto vere politiche di sicurezza e coesione sociale.

Il consiglio comunale

nel respingere l’utilizzo strumentale e a fini meramente elettoralistici di isolati episodi di microcriminalità che, seppur non disconosciuti sono da ascrivere, come ricordato dallo stesso Questore della città, più a fenomeni di disagio ed esclusione sociale, fattori questi inaspriti dalla profonda crisi
economica in atto, che non a recrudescenza di strategie criminali, con il conseguente rischio di alimentare ulteriori paure e senso di diffidenza che potrebbero sfociare in episodi di intolleranza;

nel ritenere la sicurezza un tema fondamentale, che non si esaurisce nelle questioni legate al contrasto di comportamenti devianti, convinti che oggi l’ impegno si debba concentrare soprattutto nel dare risposte ai processi di esclusione e isolamento sociale acuiti dalla crisi e per offrire sostegno concreto ai cittadini, soprattutto attraverso un potenziamento delle reti di protezione sociale;

impegna il Sindaco

ad istituire un tavolo permanente di discussione, progettazione e realizzazione di interventi di promozione della socialità e della partecipazione attiva, tramite eventi culturali, sociali, sportivi e aggregativi, nell'area di Campo Marzo, viale Milano, via Torino, via Firenze e zone limitrofe, con le associazioni e le realtà di volontariato della città che su questi temi sono interessate a lavorare, secondo un principio di sussidiarietà, con l’obiettivo di combattere il disagio e il degrado con strumenti alternativi alle sole dinamiche repressive, di cercare al contempo ulteriori risorse per implementare i servizi di protezione sociale e di welfare offerti alla cittadinanza, ritenendo questa una misura fondamentale per dare risposte al diffuso senso di insicurezza vissuto dai cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camilla non ce l'ha fatta, dopo dieci giorni di agonia la 19enne è morta

  • Spiedo, grigliata che bontà: scopri dove mangiare le migliori del vicentino

  • Malore fatale sul posto di lavoro: giovane papà di due bambini perde la vita

  • Tragedia lungo la A1, camionista muore schiacciato dal suo bisonte

  • Le Sardine invadono piazza Matteotti

  • Operaio schiacciato dal muletto: è grave

Torna su
VicenzaToday è in caricamento