Sardine pronte al flash mob in piazza Matteotti: la carica dei 6mila

"Vicenza è città aperta e solidale, città che ha coraggiosamente resistito e lottato per liberare l'Italia dall'oppressione fascista", dichiarano gli appartenenti al movimento nato spontanemente in tutta Italia: "invitiamo tutti i cittadini sabato 7 dicembre, alle 19"

Sabato 7 dicembre, in piazza Matteotti alle 19, "celebreremo questa Vicenza unendoci al coro delle piazze di tutta Italia per dire no al sovranismo, al populismo e a tutte le forme di violenza che calpestano e offendono la dignità umana". Questo il messaggio lanciato dal movimento che ha preso forma in tutta Italia e che nel capoluogo berico conta 6mila adesioni.

"Il 7 dicembre si celebrano anche i 19 anni della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea - sottolineano - un importante traguardo della nostra comunità che si fonda su principi di dignità, libertà, uguaglianza, solidarietà e giustizia. Non vogliamo che questi principi rimangano una conquista del passato, ma che siano le fondamenta su cui costruire ogni giorno la nostra storia comune". 

"Per questo non possiamo accettare i toni aggressivi e il clima divisivo che si stanno diffondendo nel nostro Paese - aggiungono - Chiediamo ai nostri rappresentanti politici e alle istituzioni di rispondere con intelligenza, apertura e coraggio alle sfide che abbiamo di fronte a noi".

"Ci stringeremo come sardine in una piazza Matteotti - concludono - accogliente e festosa per testimoniare la nostra adesione a valori e principi irrinunciabili: libertà, democrazia e riconoscimento dei diritti fondamentali per tutti"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore dopo il lavoro: muore barista 46enne

  • La Putana, storia del dolce tipico vicentino

  • Il grande freddo,13 gennaio 1985 iniziò la nevicata del secolo

  • Schianto tra auto e furgoncino all'ora di pranzo: conducente incastrato tra le lamiere

  • Infarto al miocardio: come riconoscerlo

  • L'influenza è arrivata, tantissimi casi nel vicentino. Come prevenirla

Torna su
VicenzaToday è in caricamento