Rifondazione: "Il caso Belfe ci dice basta con le delocalizzazioni"

Giuliano Ezzelini Storti, della Federazione della Sinistra provinciale, chiede l'intervento della Regione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VicenzaToday

Apprendiamo con tristezza, rabbia e preoccupazione l'intenzione di chiudere lo stabilimento di Malo dello storico marchio Belfe per trasferimento in Bulgaria.

Tristezza perché con questa ennesima chiusura vengono lasciati a casa, non importa se ci saranno gli ammortizzatori sociali,  55 lavoratori e lavoratrici in più rispetto al continuo stillicidio occupazionale che vive la nostra realtà.

Rabbia perché non ci troviamo di fronte all'ennesima chiusura  per deficit, ma per spostamento della produzione in Bulgaria: i profitti passano sopra la testa della gente comune, ma soprattutto dei lavoratori.

Preoccupazione perché la Regione e la Provincia di Vicenza, come il Governo, non stanno affrontando il problema crisi economica con una strategia efficace e si conclude sempre tutto sulla semplice contrazione dei costi del Lavoro.

Preoccupazione inoltre perché l'alto vicentino, ma tutta la provincia di Vicenza sta soffrendo passivamente la crisi economica senza che nessuno, tranne pochi,  si fermi a riflettere su questo fenomeno e provi una via di uscita.

Come prima reazione  abbiamo chiesto, come PRC-FDS Vicenza, immediatamente al nostro Consigliere Regionale Pietrangelo Pettenò di fare un'interrogazione alla Giunta affinché chiarisca la sua posizione su questa ennesima crisi economica e, se serve, intervenga.

Per le ragioni di cui sopra, il Gruppo Consiliare Federazione della Sinistra Veneta/PRC ha fatto proposte di legge contro i licenziamenti, per bloccare le delocalizzazioni su cui, a sostegno, nei prossimi mesi cercheremo di raccogliere 50.000 firme con una campagna straordinaria che ci coinvolgerà per tutta l'estate.

Campagna che, verrà presentata con apposita conferenza stampa, anche a Vicenza su cui  abbiamo già raccolto firme importanti di sindacalismo  e RSU aziendali.

Torna su
VicenzaToday è in caricamento