La Regione vota sul referendum per l'indipendenza: Fracasso favorevole

Convocato un consiglio straordinario per il 28 novembre per approvare la mozione di Mariangelo Foggiato di Unione Nordest. Il consigliere vicentino è l'unico favorevole del Pd, al suo fianco Pettenò di Rifondazione

Il cosigliere Stefano Fracasso

Convocato un consiglio straordinario il 28 novembre per votare sul referendum per l'indipendenza veneta. La mozione del consigliere di Unione Nordest, Mariangelo Foggiato verrà discussa e sta già raccogliendo consensi, anche tra "insospettabili". REFERENDUM: COSA VOTERESTE?

Oltre ai pareri favorevoli di Lega e Pdl, il consigliere vicentino, Stefano Fracasso, è l'unico del Pd ad aver sottoscritto la richiesta di convocazione. "E' proprio nei momenti di crisi che lo sguardo va lanciato un po’ lontano" ha dichiarato a Il Gazzettino. Con lui il rappresentante di Rifondazione Comunista, Pietrangelo Pettenò: "Con le opportune modiche si può approvare, anche il referendum si può fare purché non sia demagogia: lasciare l’Italia è fuori discussione, insistere sull’autodeterminazione del popolo veneto è doveroso - ha dichiarato, aggiungendo una frecciata ai colleghi di Fracasso - Quelli del Pd sono i più statalisti. Devono occupare lo stato per governarlo anche a costo di restringere spazi di democrazia: il governo Monti è il governo di Napolitano e del Pd, mica di Berlusconi".

Resta solo da vedere se l'iniziativa sarà dichiarata inammissibile per motivi di incostituzionalità. La parola al consiglio veneto.

Leggi anche VENETO INDIPENDENTE? SI' DAGLI OPERAI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camilla non ce l'ha fatta, dopo dieci giorni di agonia la 19enne è morta

  • Spiedo, grigliata che bontà: scopri dove mangiare le migliori del vicentino

  • Malore fatale sul posto di lavoro: giovane papà di due bambini perde la vita

  • Le Sardine invadono piazza Matteotti

  • Tragedia lungo la A1, camionista muore schiacciato dal suo bisonte

  • Operaio schiacciato dal muletto: è grave

Torna su
VicenzaToday è in caricamento