FdI, burrasca tra Donazzan e Berlato

Le tensioni tra i due politici, che da anni sono in rotta, riesplodono: e si riverberano sul centrodestra che regge le sorti del comune berico

FdI pronta a lasciare la maggioranza di centrodestra che sostiene il sindaco di Vicenza Francesco Rucco? Elena Donazzan, da poco entrata nel partito e personaggio di spicco nella giunta regionale del Veneto quale assessore al lavoro, si dice contraria. E lo fa con una lettera di fuoco che la dice lunga sui dissidi che in questo momento animano, a palazzo Trissino e non solo, lo stesso centrodestra.

Il recente rimpasto di giunta che in corso Palladio ha visto Fdi perdere peso negli equilibri dell'esecutivo non è passato inosservato. Tanto che, come riportato da Vicenzatoday.it , Sergio Berlato, l'uomo di maggior peso in Fratelli d'Italia nel Vicentino e nel Veneto, ovvero il consigliere regionale Sergio Berlato, non l'ha presa bene: arrivando ad annunciare l'uscita della compagine di maggioranza. I motivi reali che hanno portato il sindaco Francesco Rucco ad una serie di avvicendamenti che stanno facendo molto discutere non sono ancora del tutto chiari, anche se le opposizioni di centrosinistra ritengono che la forza motrice di questo dissidio vada ricercata in primis verso lo spostamento di Rucco da una dimensione fortemente civica ad una più partitica ovvero con molta affinità verso la Lega.

Questo starebbe comportando una serie di dissidi tra gli alleati che per evitare questo accerchiamento si starebbero a loro volta riposizionando dalle parti di Fdi. Un partito nel quale, tanto per aumentare le incognite, è confluita anche Donazzan: la quale da anni è ai ferri corti con Berlato pur appartenendo i due alla stessa cultura politica. E non è un caso che Donazzan abbia deciso in queste ore di prendere carta e penna per scrivere una nota diffusa in mattinata. «Sono stupita e disorientata - si legge - da quanto appreso nelle ultime ore. Il centrodestra unito è sinonimo di buongoverno a Vicenza, come lo è da anni in Veneto a livello regionale ed in molte nostre realtà locali. Non possiamo permettere che alcune ambizioni personali portino a discussioni dannose per la città e per i vicentini».

E ancora: «Gli elettori, un anno fa, hanno chiesto a gran voce una svolta, premiando con il proprio voto e la propria fiducia il Centrodestra unito a Francesco Rucco... ai Consiglieri comunali di Fratelli d’Italia chiedo senso di responsabilità, e di rispettare quella volontà popolare che ha portato al primo turno a Rucco sindaco di Vicenza, riconfermata solo poche settimane fa in occasione delle elezioni europee. Farò un appello ai vertici nazionali di Fratelli d’Italia - prosegue l'assessore - affinché si metta fine al più presto a questa vicenda: la stabilità e la lealtà per il governo di una grande città come Vicenza deve rivestire un’importanza prioritaria per il Partito. Altrimenti con che credibilità a Vicenza potremmo chiedere il voto quando sempre Fratelli d’Italia a livello nazionale ha invocato e invoca l’unità del Centrodestra? Lasciamo i personalismi e rispettiamo il voto popolare».

Se la richiesta d'intervento è indirizzata a Giorgia Meloni in persona, dominus di Fdi a livello nazionale, la critica al vetriolo con tanto di avvertimento incorporato è indirizzato allo stesso Berlato. Che letto tra le righe può suonare più o meno così: "Caro Sergio non ti azzardare a mettere a rischio la presenza di chi in giunta fa riferimento alla nostra area altrimenti presso la Meloni farò sentire il peso dei miei supporter". Ed in questo senso il primo nome che viene in mente tra coloro che Donazzan vorrebbe salvare da un mutato equilibrio in sede di maggioranza è quello dell'assessore Silvio Giovine. Da sempre fedelissimo della Donazzan, Giovine, che ha una delega pesantissima come quella al commercio, è dato in fase di avvicinamento a Fdi, nell'ala che riferimento proprio a Donazzan. Rimane da capire se Berlato, che è conosciuto come persona poco arrendevole, ingoierà il rospo o se abbia già in mente un contrattacco. 

L'altra variabile da prendere in considerazione riguarda l'opposizione di centrosinistra. Non è ancora dato sapere se cercherà di far emergere i dissidi in seno alla maggioranza, magari nei prossimi consigli comunali.

Potrebbe interessarti

  • Lo zenzero fa male? I casi in cui è meglio evitarlo

  • Scopri tutti gli usi del bicarbonato di sodio: ecco quelli che non ti aspetteresti mai

  • Lo yoga è in gran voga anche a Vicenza: scopri i benefici e dove praticarlo

  • Bagno al mare: quanto tempo bisogna aspettare prima di farlo?

I più letti della settimana

  • Strage di polli nel devastante rogo: incendio ai confini del Vicentino

  • Via di casa per un giorno, parte l'allarme: 21enne torna a casa sano e salvo

  • Frontale tra due auto, tre feriti: patente ritirata a un anziano

  • Negata l'acqua a due ciclisti: il caso sulla stampa nazionale

  • Brividi a Marostica: il poeta cantautore incanta piazza degli Scacchi

  • Schianto auto-moto, due feriti: gravissima una donna

Torna su
VicenzaToday è in caricamento