Via i dossi: la questione arriva in Consiglio comunale

Il consiggliere comunale di ViNova, Ennio Tosetto, ha presentato una interrogazione urgente per avere delucidazioni sulle rimozioni di molti dossi, azione promossa dall'assessore Claudio Cirero

Il dosso di viale Milano, uno tra i primi rimossi

L'eliminazione dei dossi da molte importanti arterie cittadine arriva in Consiglio comunale. A presentare una Interrogazione urgente è il consigliere di opposizione Ennio Tosetto, eletto nella lista ViNova. Tosetto. stigmatizzando per motivi di sicurezza l'iniziativa dell'assessore Claudio Cicero, pone alcuni interrogativi sull'iter seguito e sui costi. 

Questo il testo

Premesso che gli interventi di eliminazione di alcuni dossi stradali in zone strategiche per la sicurezza dei pedoni che intendono attraversare la strada sono stati resi noti attraverso le notizie apparse sui media locali.

Che dalle notizie apparse è volontà dell'Assessore alla mobilità di procedere ad una sistematica eliminazione dei dossi stradali presenti in città.

Che la loro ubicazione e realizzazione era stata richiesta da molti cittadini ed inserita nel contesto urbano per limitare la velocità dei mezzi e per consentire ai pedoni di attraversare in sicurezza alcune strade particolarmente trafficate e dove i mezzi viaggiano spesso fuori dai limiti orari consentiti.

Che in molte città anche a noi vicine esistono analoghi dossi posizionati nei punti di maggior traffico o nelle strade, anche periferiche, in cui è stato ritenuto opportuno privilegiare la sicurezza di pedoni e ciclisti rispetto alla velocità dei mezzi.

Che non risulta che l'iniziativa dell'Assessore Cicero sia stata condivisa e discussa e non sono note le riferite richieste avanzate dalla Croce Rossa, Suem e Croce Verde.

Tutto ciò premesso, per doverosa e completa conoscenza, chiedo a questa Amministrazione:

- di conoscere e di avere copia delle richieste avanzate dalla Croce Rossa, Suem e Croce Verde;

- la trasmissione del piano di eliminazione dei dossi in città e, se ciò corrisponde al vero, chiedo l'elenco completo delle vie interessate;

- perché non é stata valutata l'esecuzione di interventi come la riduzione delle pendenze delle rampe di raccordo , che avrebbero comportato un costo molto minore; - il costo di realizzazione dei dossi eliminati;

- i costi finora sostenuti e previsti per l'eliminazione dei dossi; - i costi per la realizzazione dei nuovi attraversamenti. 

Dello stesso avviso anche i Giovani Democratici, che puntano il dito contro la rimozione del dosso lungo via SS Felice e Fortunato

Riteniamo che fosse un dosso a norma di legge e necessario per molti. Innanzitutto, per la sicurezza degli studenti, che ogni giorno avrebbero diritto ad arrivare integri a scuola; per i parrocchiani, giovani e anziani, i quali avrebbero il diritto di recarsi nel proprio luogo di culto in modo libero e senza pericoli. Quest'ultimi sono costretti a rinunciare alla loro autonomia individuale anche solo per andare a messa o a prendere i propri nipoti a scuola.

 Invitiamo calorosamente l'amministrazione a ripensarci, prima che qualcuno si faccia male.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Gubbio - Lr Vicenza: 2-0, Marchi su rigore, De Silvestro

  • Sport

    Gubbio - LR Vicenza: le pagelle di Alberto Belloni

  • Cronaca

    I carabinieri sventano un sequestro: in manette banda di rapinatori

  • Sport

    Serie C, sedicesima giornata: orari e classifiche

I più letti della settimana

  • Ancora sangue in A4: morto un camionista

  • Incidente in A4: un morto e code di chilometri

  • Coca alla conceria Cristina: indagini a 360 gradi, nessuno escluso

  • Smog, livello arancione: dalle 8.30 di domani scatteranno le multe

  • La triste e strana storia dell'esproprio lampo della famiglia Minuzzo

  • Stroncato da un male incurabile, muore assicuratore 44enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento