Variati presenta la nuova giunta: l'ex questore alla sicurezza, Bulgarini vicesindaco

Ufficializzata da parte del neo sindaco di Vicenza, riconfermato, la squadra al governo della città: confermati Dalla Pozza (Urbanistica, Mobilità e Ambiente), Nicolai (Istruzione e Sport). "Promosso" Zanetti, alla Semplificazione, Personale, Informatizzazione ed Edilizia privata

Achille Variati, il giorno della sua proclamazione

A poco meno di una settimana dal voto, il sindaco Achille Variati ha ufficializzato la composizione della sua giunta. I CONSIGLIERI ELETTI
 

Una giunta costruita sugli obiettivi. Un squadra creata per rispondere alle nuove esigenze della città. A tempo di record, a 24 ore dalla proclamazione, Achille Variati ha presentato i nomi e gli ambiti d’intervento dei nuovi assessori. “E’ una giunta innovativa – ha premesso il sindaco dopo aver ringraziato gli assessori del mandato appena concluso e ricordato che i recenti successi elettorali sono dipesi anche dal buon lavoro svolto. – Una squadra i cui nomi sono stati scelti sulla base degli obiettivi da raggiungere per rispondere alle nuove esigenze di Vicenza. Persone che ringrazio perché accettare in anni difficili come questi un incarico così delicato e complesso è un atto di generosità e amore per la città”.

Nel nuovo mandato il sindaco tiene per sé tematiche strategiche come le grandi opere e il parco della pace. A lui restano per il momento affidati anche bilancio, aziende e patrimonio, deleghe che potrebbero essere destinate ad un nono assessore.

Jacopo Bulgarini d'Elci, 34 anni, professionista, imprenditore nel campo della comunicazione, già portavoce e capo di gabinetto, diventa vicesindaco e assessore alla Crescita. Il suo ambito di intervento riguarda la cultura, il turismo, la creatività, lo sviluppo, la comunicazione, i rapporti con le categorie economiche e sindacali, l’università e la Fiera.

Antonio Marco Dalla Pozza, 40 anni, bancario, ritorna in giunta con il ruolo di assessore alla Progettazione e sostenibilità urbana. Si occuperà di urbanistica, mobilità, ambiente, politiche energetiche, verde, tutela del territorio.

Cristina Balbi, 38 anni, avvocato libero professionista, è assessore alla Cura urbana. A lei vanno i lavori pubblici, la manutenzione, il decoro urbano e la qualità della vita.

Dario Rotondi, 65 anni, ex questore, dirigente generale di polizia, diventa assessore alla Sicurezza urbana. Si occuperà quindi di sicurezza e protezione civile.

Isabella Sala, 48 anni, funzionario bancario, è assessore alla Comunità e alle famiglie. I suoi ambiti sono il sociale, il welfare, la tutela dei diritti, l’integrazione, la salute e il volontariato.

Filippo Zanetti, 39 anni, imprenditore consulente informatico, è il nuovo assessore alla Semplificazione e innovazione. Si occuperà di semplificazione burocratica, informatizzazione, innovazione tecnologica, personale, edilizia privata, annona, anagrafe e smart city.

Annamaria Cordova, 46 anni, bibliotecaria, è stata scelta come assessore alla Partecipazione. Il suo campo d’azione riguarderà il decentramento, i rapporti con i quartieri e la democrazia partecipativa.

Umberto Nicolai, 61 anni, insegnante in pensione, ex presidente provinciale CONI, ritorna in giunta come assessore alla Formazione, sommando alla delega allo sport quella all’istruzione.

Tutte le deleghe non conferite gli assessori rimangono in campo al sindaco che ha già annunciato di volersi avvalere, come nel precedente mandato, anche della collaborazione di consiglieri comunali delegati,

Gli assessori sono stati formalmente nominati quest’oggi. Le deleghe saranno dettagliate tra lunedì e martedì. In una decina di giorni ciascun assessore, su richiesta del sindaco, dovrà produrre un piano degli obiettivi che sarà verificato semestralmente.

Variati ha inoltre annunciato di voler affiancare periodicamente alle riunioni di giunta specifici incontri sul governo della città allargati ai rappresentanti del Comune nelle aziende partecipate e negli enti, così come intende sviluppare la governance metropolitana da condividere in modo permanente con i Comuni della cintura urbana nel segno della grande Vicenza.



Confermati, rispetto alla scorsa amministrazione, sempre a guida Variati, Dalla Pozza e Nicolai. L'ex portavoce e capo di gabiletto Bulgarini "promosso" a vice sindaco.  Come prevedibile, l'ex questore di Vicenza, Rotondi, va alla Sicurezza ed alla Protezione Civile.

VAI ALLO SPECIALE ELEZIONI

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

Torna su
VicenzaToday è in caricamento