Dietrofront del governo sui vaccini: "Vittoria della scienza e del buon senso"

La senatrice PD commenta la proposta di soppressione della proroga sulla vaccinazione obbligatoria. E scattano i primi controlli incrociati scuole-Ulss sull'autocertificazione

Daniela Sbrollini

"La maggioranza M5s-Lega della Commissione Affari sociali ha proposto la soppressione del comma 3 dell'articolo 6 del decreto legge che prevede la proroga dell'obbligo di vaccinazione per l'iscrizione scolastica.

Si tratta di una clamorosa retromarcia e di una straordinaria vittoria della buona politica, della scienza e del buon senso. Ieri, durante le audizioni, i medici, i pediatri e gli esperti degli Istituti superiori di Sanita', avevano contestato nel merito le ragioni di una scelta che metteva a rischio la salute dei bambini. E' un successo importante ottenuto anche grazie al contributo decisivo dei parlamentari del Partito Democratico".

Così la senatrice del PD, Daniela Sbrollini, ha commentato il clamoroso dietrofront del governo Conte sul discusso comma del Milleproroghe. 

Rimanendo quindi ancora valido in materia il Decreto Lorenzin, che prevedeva, entro il 10 luglio, la consegna alle scuole di un'autocertificazione sull'avvenuta vaccinazione dei propri figli, sono scattati i primi controlli incrociati dei carabinieri dei Nas tra i registri scolastici e quelli dell'Ulss. Secondo quanto riportato da Il Giornale di Vicenza, due mamme sarebbero nei guai per "falsa dichiarazione". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Divorziano dopo sessant'anni di matrimonio perchè lui vuole farsi prete

  • Ritrovata la bambina di 11 anni scomparsa sulle colline

  • Tragedia sulla Sisilla: trovato il corpo senza vita di una donna

Torna su
VicenzaToday è in caricamento