Militare morto in Afghanistan, Zaia: "Portiamo i nostri ragazzi a casa"

A Vicenza per il convegno di studi sulla Valdastico Nord, il governatore ha esordito ricordando David Tobini. "Non è più una missione di pace e costa molto in termini di vite umane ed in spese economiche"

David Tobini sul suo profilo di facebook

A sole due settimane di distanza dalla morte di Roberto Marchini, il parà della caserma di Legnago, un altro soldato italiano è morto in un attentato in Afghanistan. Si tratta di David Tobini, romano di 28 anni. Nella foto l'immagine sul suo profilo di facebook.

Come aveva già fatto, Luca Zaia è tornato a ribadire pubblicamente la sua posizione sulla missione di pace, che vede impegnati i nostri militari: "E' arrivato il momento di portare a casa i nostri ragazzi" ha detto  oggi a Vicenza al convegno "NordEst, Valdastico, Europa".  "Prima di iniziare il mio intervento - ha detto Zaia alla platea del Centro Congressi della Fiera - voglio ricordare che oggi abbiamo perso un altro nostro ragazzo, David Tobini".

"E' il 41/mo soldato italiano morto in quel Paese - ha poi aggiunto  - è ora di riportarli a casa. Anche perché per l'Italia questa missione sta pesando molto sotto l'aspetto economico". "E' chiaro - ha concluso - che quella in Afghanistan non rappresenta più una missione di pace".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO|Inferno di fuoco all'alba: colonna di fumo visibile per chilometri

  • La classifica delle migliori scuole d'Italia: scopri le vicentine

  • Allerta meteo, occhi puntati sul Bacchiglione: piena prevista per mezzanotte

  • Minore va in crisi al reparto psichiatrico: i sanitari non riescono a calmarlo e chiamano i carabinieri 

  • Anziana travolta e uccisa, il "pirata" si è costituito

  • Volo di 5 metri dal capannone: gravissimo operaio

Torna su
VicenzaToday è in caricamento