Zaia, un "patto del Nord" per uscire dalla crisi

Il governatore lancia anche una proposta, il Tfr regionale: "La maggior parte dei lavoratori non fa nessuna scelta e tutti i soldi finiscono parcheggiati all'Inps. Noi diciamo lasciateli alla Regione"

Il presidente Luca Zaia vede un "patto del Nord" per uscire dalla crisi

La soluzione per uscire dalla crisi esiste ed è "territoriale". Secondo il governatore del Veneto, Luca Zaia, un 'patto' tra le regioni del Nord per uscire dalla crisié solo questione di tempo.

"Un asse del nord emerge già tutte le volte che ci troviamo nelle riunioni nazionali con le altre regioni e col governatore dell'Emilia Romagna, Vasco Errani, pur essendo "un vecchio militante di sinistra, ci troviamo in sintonia nel dividere i problemi tra Nord e Sud" ha dichiarato Zaia, in un'intervista.

Le proposte concrete già sono sul tavolo: "per esempio il Tfr regionale: la maggior parte dei lavoratori non fa nessuna scelta sul Tfr e tutti i soldi finiscono parcheggiati all'Inps. Noi diciamo invece: lasciateli alla Regione, noi ci facciamo le opere necessarie e garantiamo che si rivaluta. non si può togliere il gas a chi è deputato a vinceré".

Riguardo poi all'ipotesi di un patto di stabilità regionale, Zaia risponde. "a me basterebbe avere i soldi per poter pagare i conti. Io mi sento la responsabilità morale nei confronti delle aziende che avanzano soldi dalle amministrazioni pubbliche".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Divorziano dopo sessant'anni di matrimonio perchè lui vuole farsi prete

Torna su
VicenzaToday è in caricamento