Crisi a Palazzo Trissino, Fdl all'opposizione: botta e risposta tra Berlato e Rucco

Dopo il rimpasto in giunta voluto da Rucco e l'assessorato tolto a Isabella Dotto, in quota, Fdl, il coordinatore regionale Sergio Berlato ha annunciato la decisione: «Per qualcuno Dotto ha fatto troppo bene il suo lavoro». Ma il sindaco risponde: «»

Sergio Berlato e Isabella Dotto

Giorni bollenti anche a Palazzo Trissino dopo la decisione di Francesco Rucco, presa nella giornata di giovedì, di defenestrare due assessori, Lucio Zoppello (territorio) della Lista Rucco Sindaco e Isabella Dotto (trasparenza). La cacciata di quest'ultima, in quota Fratelli d'Italia, ha causato un vero e proprio terremoto politico e lo spostamento dei tre consiglieri di FdI dai banchi della maggioranza a quelli dell'opposizione.

Ad annunciarlo, giovedì mattina, il coordinatore regionale di partito, Sergio Berlato: «Dotto è stata chiamata a fare un lavoro sulla trasparenza e forse per qualcuno l'ha fatto troppo bene. Inoltre ha sempre lavorato a tempo pieno, a parte gli impegni per le elezioni (era candidata alle Europee ndr) e per assistere un famigliare gravemente ammalato». Berlato ha anche precisato che proprio il lavoro dell-ex assessore ha portato a galla delle novità che faranno tremare il palazzo. 

«Spero che Rucco sia ancora sindaco quando le vedrà», ha aggiunto Berlato pretendendo le scuse per un rimpasto che, secondo lui, è stato fatto per «Sistemare dei mal di pancia all'interno della sua lista». L'affondo finale Berlato l'ha però tenuto per ultimo: «Ci sono altri due consiglieri della maggioranza che hanno manifestato la volontà di passare dalla nostra parte». Un annuncio che, se dovesse concretizzarsi, potrebbe mettere in serio pericolo i numeri della maggioranza in consiglio comunale. E questo a pochi a giorni dal voto sul bilancio comunale. 

Il primo cittadino di Vicenza ha risposto dopo poche ore, con una nota,  alle posizioni espresse dal coordinatore veneto di Fratelli d'Italia Sergio Berlato. «Pensavo che il sostegno di Berlato fosse sul programma e non su altre questioni, e vorrei ricordare che, al momento di formare la Giunta, sono stato io a chiedere l'Assessore a Fratelli d'Italia, non i cittadini. Quando ho chiesto il nome di una persona adeguata a svolgere il ruolo di Assessore hanno rifiutato insistendo sulla Dotto, per cui non ho avuto scelta» ha dichiarato Rucco, aggiungendo: «Mi piacerebbe che il confronto fosse sul programma e non sulle poltrone, per cui spero che ci ripensi per il bene della città e dei cittadini. In merito allo scandaloso scouting che Berlato dichiara, io sono tranquillo, è un metodo che non posso condividere. Posso solo salvaguardare la città riportando il dibattito sui temi amministrativi; sono disposto a farlo con tutti, anche con lui».
La scelta di sostituire l'ex Assessore Dotto, per il sindaco, è maturata «dal giudizio sul suo operato, basato su una rara presenza, sui ritardi nella gestione dei lavori del Moresco (pratica che ho portato io oggi in giunta) e nel bando del bocciodromo. Sul patrimonio non ci sono delibere e la mappatura degli immobili annunciata non è mai arrivata». 

IL RIMPASTO

«Ho deciso dopo una riflessione sullo stato di salute dei programmi con cui gli elettori ci hanno scelti, di procedere ad alcuni avvicendamenti nella composizione della giunta”- ha dichiarato giovedì Francesco Rucco - e sono sicuro che la nostra bussola debba continuare ad essere il bisogno della città di imprimere un altro passo alle attività amministrative, anche se importanti risultati sono già stati ottenuti. Ringrazio Isabella Dotto e Lucio Zoppello per l’impegno profuso in questo primo annodi mandato, ma c’è un’oggettiva necessità di rafforzamento e di nuove energie in alcuni settori per procedere con il nostro progetto per Vicenza».

«Non si tratta di un rimpasto sotto le insegne dei partiti o delle liste per compensare pesi e ruoli - ha aggiunto il sindaco - ma di applicare la regola che ci siamo dati fin dalla campagna elettorale, mettere al centro del nostro lavoro la città di Vicenza, applicare il filtro dei bisogni della città rispetto alle logiche spesso pericolose della lotta politico-partitica. Con questo spirito e per dare il segnale che non ci sono privilegi o zone franche, abbiamo rimesso in discussione la squadra a partire dalla mia stessa lista civica e scelto i nuovi innesti, con Simona Siotto e Marco Lunardi, consiglieri comunali che hanno dimostrato in aula e fuori dall’aula doti di competenza, equilibrio e lealtà al progetto di rilancio della città di Vicenza».

PROFILO DEI DUE NUOVI ASSESSORI:

Marco Lunardi, 37 anni, avvocato, iscritto all'albo dal 2013, residente a Costabissara. Maturata esperienza nel diritto commerciale – societario – concorsuale. E' stato consigliere (capogruppo) del Comune di Caldogno (opposizione) e candidato alla carica di Sindaco nel 2016. Eletto consigliere comunale a Vicenza con 371 preferenze nella lista #RuccoSindaco. Fa parte del direttivo Federcaccia, sez. comunale di Vicenza (presidente dei revisori), socio sostenitore FIDAS Bertesina e socio USD Maddalene Thi-Vi.

Simona Siotto, 44 anni, avvocato dal 2001, residente a Vicenza, da sempre si occupa di diritto di famiglia , bancario, e aziendale fallimentare. Eletta consigliere comunale a Vicenza nella lista #RuccoSindaco, attuale capogruppo in Consiglio con delega all'UNESCO. Appassionata di musica, già studentessa di pianoforte al Conservatorio di Vicenza, è madre di tre figli.

ELENCO COMPLETO DEGLI ASSESSORI E DELLE NUOVE DELEGHE:

FRANCESCO RUCCO

Sindaco, deleghe: sicurezza urbana, Parco della Pace, T.A.V., affari legali, informazione e comunicazione istituzionali, rapporti con le partecipate.

MATTEO TOSETTO

Vice Sindaco, Assessore alle politiche sociali, famiglia, politiche per l'integrazione, politiche giovanili, democrazia partecipativa, rapporti con le associazioni di quartiere edi volontariato, tutela e benessere degli animali.

MATTEO CELEBRON

Assessore alle attività sportive, gestione impianti sportivi, lavori pubblici, verde pubblico, innovazione tecnologica, semplificazione amministrativa, protezione civile.

CLAUDIO CICERO

Assessore alla mobilità urbana, trasporti, infrastrutture.

SILVIO GIOVINE

Assessore alle attività produttive, commercio, turismo, valorizzazione del centro storico, coordinamento eventi e manifestazioni, politiche del lavoro, agricoltura.

MARCO LUNARDI

Assessore al territorio, urbanistica, pianificazione e riqualificazione del territorio, edilizia privata.

SILVIA MAINO

Assessore al patrimonio, contratti, trasparenza amministrativa, prevenzione della corruzione e protezione dati personali.

VALERIA PORELLI

Assessore alle risorse umane, organizzazione, pari opportunità e servizi demografici.

SIMONA SIOTTO

Assessore alla cultura, ambiente, decoro urbano, bilancio e tributi.

CRISTINA TOLIO

Assessore all' istruzione, edilizia scolastica e rapporti con l'Università

.

Potrebbe interessarti

  • Lo zenzero fa male? I casi in cui è meglio evitarlo

  • Scopri tutti gli usi del bicarbonato di sodio: ecco quelli che non ti aspetteresti mai

  • Lo yoga è in gran voga anche a Vicenza: scopri i benefici e dove praticarlo

  • Bagno al mare: quanto tempo bisogna aspettare prima di farlo?

I più letti della settimana

  • Strage di polli nel devastante rogo: incendio ai confini del Vicentino

  • Via di casa per un giorno, parte l'allarme: 21enne torna a casa sano e salvo

  • Frontale tra due auto, tre feriti: patente ritirata a un anziano

  • Negata l'acqua a due ciclisti: il caso sulla stampa nazionale

  • Brividi a Marostica: il poeta cantautore incanta piazza degli Scacchi

  • Schianto auto-moto, due feriti: gravissima una donna

Torna su
VicenzaToday è in caricamento