Regione Veneto, approvato il nuovo statuto: niente voto di fiducia

La bozza licenziata dalla commissione, e che ora andrà in aula, è quella su cui si era incentrato il confronto in queste ultime settimane: niente voto di fiducia. Zaia: "E per me niente ferie"

Sembrava ad un passo dalla rottura, ma la maggioranza di centrodestra in Regione Veneto ha invece ritrovato un accordo ed ha approvato in Commissione, assieme all'opposizione, il nuovo Statuto e il nuovo regolamento del Consiglio.

Su 18 consiglieri, sono stati 17 i sì (Pdl, Lega, Pd, Udc, Idv), più un astenuto, il rappresentante della Federazione della Sinistra.

Secondo le prime informazioni, la bozza licenziata dalla commissione, e che ora andrà in aula, è quella su cui si era incentrato il confronto in queste ultime settimane: stralciato l'articolo sul voto di fiducia, sono passati invece gli articoli che lasciano invariati a 60 i componenti dell'assemblea e quello sul numero massimo di 6 assessori esterni in giunta. Approvato anche il nuovo regolamento, con 17 voti a favore ed uno contrario, sempre quello della Federazione della sinistra.

Incassata la "sconfitta", Zaia aveva chiesto il voto di fiducia in Consiglio sin dalla campagna elettorale, il governatore ha dichiarato che non andrà in ferie, per "un'agenda densa di impegni"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore dopo il lavoro: muore barista 46enne

  • Il grande freddo,13 gennaio 1985 iniziò la nevicata del secolo

  • Schianto tra auto e furgoncino all'ora di pranzo: conducente incastrato tra le lamiere

  • Infarto al miocardio: come riconoscerlo

  • Grande fratello vip, doccia "bollente" per l'ex Madre natura ma lei pensa solo a Fede

  • L'influenza è arrivata, tantissimi casi nel vicentino. Come prevenirla

Torna su
VicenzaToday è in caricamento