Risiko utility venete, l'opposizione invoca la convocazione del Consiglio

Dura presa di posizione dei consiglieri di minoranza sull'"Ennesimo dietrofront del Sindaco Rucco che sacrifica Vicenza sull’asse Verona-Treviso a vantaggio della filiera leghista"

Non più tardi di un mese fa il Sindaco, l’Amministratore unico e gli altri vertici aziendali affermavano solennemente davanti alle organizzazioni sindacali “qualsiasi ipotesi aggregativa coinvolgerà il gruppo nella sua interezza, con tutte le aziende che attualmente lo compongono, tutelando l’occupazione e le professionalità interne”. Invece ennesima giravolta. Si va verso il via libera allo spezzatino con le reti e l’energia in uscita dal controllo di San Biagio per essere conferite nel “polo” (quale ancora non si sa) veneto.

Questo il commento dei consiglieri Dalla Rosa, Balbi, Marobin, Marchetti, Rolando, Sala, Spiller, Asproso, Colombara, Tosetto, Pupillo  e Selmo sugli utlimi aggiornamenti sul "Risiko delle utility". La nota prosegue così: 

Le conseguenze sono ovvie: riducendo le attività conferite nella fusione il peso di Vicenza sarà ancora più ridotto lasciando il via libera al controllo pieno dei due partner più grandi: AGSM e ASCO. Insomma a pensarla bene si tratta di un ennesimo cambio di rotta del Sindaco Rucco fatto per compiacere l’alleato leghista. Peccato che questo comporti una evidente riduzione del peso di Vicenza con il rischio della definitiva marginalizzazione della nostra azienda.

E’ evidente che qui mancano i presupposti minimi di chiarezza e trasparenza indispensabili per un’operazione che mette a rischio un patrimonio dell’intera città. Sorgono spontanee molte domande: il sindaco di Vicenza non ritiene opportuno chiarire alla città ed alle rappresentanze sindacali come il progetto AIM/AGSM/ASCO/A2A si concilia con il progetto di fusione AIM/AGSM da poco ri-sottoscritto? Su quali linee di indirizzo si è mosso l’Amministratore Unico di AIM? Cosa ne pensa l’Assessore alla Trasparenza dell’opacità con cui si sta conducendo la partita AIM/AGSM/ASCO/A2A? E’ al corrente l’Assessore alle Partecipate di quanto sta accadendo?

E’ sempre più urgente che il Consiglio Comunale sia messo in condizione di esprimersi. Il Sindaco lo deve alla città che rappresenta: AIM è dei cittadini, non della sua maggioranza.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Acque gialle fuori dalla discarica di Lese-Aim

  • Meteo

    Tempeste sul 25 Aprile

  • Sport

    Nel centro tecnico gioiello ora ci pascolano le pecore

  • Incidenti stradali

    Fugge da un posto di blocco e tampona un'auto, ferendo il conducente: arrestato

I più letti della settimana

  • Trovato nel Bacchiglione in fin di vita

  • Escursionista muore travolto da valanga

  • Weekend Pasqua e Pasquetta a Vicenza e provincia: top 5 eventi

  • Il calendario scolastico 19/20: quando inizia, ponti e vacanze

  • Dramma sul Pasubio, è polemica sui soccorsi: «Mancato rispetto delle procedure»

  • Raffica di incidenti, traffico in tilt: grave un centauro

Torna su
VicenzaToday è in caricamento