Primavera "invernale": come fare con il riscaldamento

Bella stagione solo sulla carta. Gli ultimi giorni hanno regalato un meteo pazzo che ha provocato un drastico abbassamento delle temperature. Molte le richieste dei cittadini al Comune di Vicenza per sapere se potevano mettere di nuovo in funzione i termosifoni

Continua  anche nel fine settimana della Festa della Mamma il maltempo sulla nostra regione, con temporali, vento forte e conseguente abbassamento delle temperature che hanno toccato valori molto bassi per la media stagionale. Le previsioni dei prossimi giorni, in attesa della bella stagione (Marco Rabito di Serenissima Meteo parla di tempo freddo e nuvoloso fino al 19 maggio), non sono molto rosee anche se con qualche ritocco delle temperature verso l'alto. 

Se in certe zone del vicentino il termometro ha toccate minime di 5 gradi, nei prossimi giorni il mercurio salirà tra 9 e gli 11 gradi di notte e toccherà i 25 di giorno, ma solo se il cielo non sarà coperto. Molti cittadini,  visto il freddo, sono stati costretti ad accendere il riscaldamento e probabilmente lo accenderanno anche prossimamento, sopratutto nelle ore più fredde.

Il brusco abbassamento della temperatura ha portato molte persone a chiedere informazioni al Comune circa le norme di accensione degli impianti termici. A questo proposito il servizio Ambiente, energia, territorio ha ricordato che dal 16 aprile al 14 ottobre è possibile tenere acceso il riscaldamento fino a un massimo di 7 ore in presenza di situazioni climatiche, come le attuali, che ne giustifichino il funzionamento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici in casa? Ecco come allontanarle subito

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Atletica in lutto: Alen non ce l'ha fatta, giovane promessa muore a 18 anni

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

  • Violento schianto auto-moto in provincia: centauro in gravi condizioni

  • Lady Blue si dà al porno: sarà la protagonista del nuovo Ciak di Rocco Siffredi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento