Torna la nebbia e la neve nel weekend, inquinamento di nuovo sù

Tempo in prevalenza stabile sul Veneto almeno fino a venerdì. Si avranno foschie e nebbie in pianura e maggiori tratti soleggiati in montagna. In seguito, tra sabato e domenica, una perturbazione di origine atlantica porterà piogge diffuse in pianura e neve in montagna. Il livello di inquinamento è tornato a salire

Immagine di archivio

Sarà il bianco a caratterizzare la fine della prima decade di gennaio, grazie alla nebbia prima e alla neve poi, prevista fino a 800 metri di quota. Per quanto riguarda la situazione della qualità dell'aria, dopo un immediato migliormamento, grazie alle precipitazioni, durante la giornata dell'Epifania, è già tornata a livelli scadenti.

giovedì 7. In montagna nuvolosità in aumento nel corso della giornata fino a cielo molto nuvoloso, dalla serata/notte possibili schiarite. In pianura foschie dense, nebbie e nubi basse anche persistenti, specie sulle zone meridionali. Altrove parzialmente nuvoloso, con nubi in aumento nella seconda parte della giornata.
Precipitazioni. In pianura generalmente assenti, salvo dal pomeriggio per qualche debole e breve pioviggine, con probabilità nulla o molto bassa (0-5%). Possibili precipitazioni sulle zone Dolomitiche nella seconda parte della giornata; si tratterà di deboli fenomeni con neve fino a 800-1100 m, con probabilità medio-bassa (25-50%).
Temperature. In calo in entrambi i valori in pianura, variazioni di carattere locale in montagna.
Venti. In pianura, inizialmente occidentali moderati in seguito deboli e di direzione variabile. In montagna venti moderati, a tratti tesi, dai quadranti occidentali.

venerdì 8. In montagna tempo variabile con schiarite alternate ad annuvolamenti. In pianura nelle prime ore prevalenza di foschie, nebbie e nubi basse in dissolvimento nel corso della giornata, in seguito temporanee schiarite nelle ore centrali; in serata nuovo aumento della nuvolosità.
Precipitazioni. In pianura generalmente assenti, salvo qualche debole e breve pioviggine in serata con probabilità nulla o molto bassa (0-5%). Non del tutto escluso nella prima parte della giornata qualche fiocco di neve sulle zone montane, in alta quota, con probabilità nulla o molto bassa (0-5%).
Temperature. In aumento in entrambi i valori, localmente anche sensibile.
Venti. In pianura ventilazione in aumento con venti da deboli a moderati, in prevalenza da nord-est, con qualche rinforzo sulla costa. In montagna da moderati a tesi sud-occidentali. 

sabato 9. Cielo in prevalenza molto nuvoloso, a tratti coperto. Precipitazioni inizialmente deboli e sparse; dalle ore centrali più diffuse con piogge anche moderate su zone pianeggianti e nei fondovalle prealpini, in montagna limite neve oltre 800-1100 m in progressivo rialzo. Temperature massime in prevalenza stazionarie, minime in aumento.

domenica 10. Cielo inizialmente molto nuvoloso, ma con tendenza all'attenuazione della nuvolosità a partire dai settori sud-occidentali. In pianura residue precipitazioni nella prima parte della giornata; in montagna deboli e locali precipitazioni, specie sui settori Dolomitici. Temperature massime in aumento, specie in pianura; minime in calo. In pianura rinforzo dei venti moderati da ovest. Previsore: Massimo Enrico Ferrario.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Cade dalla finestra: gravissima una donna

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

  • Vicenza ha i migliori bar: 3 premiati dal Gambero Rosso

Torna su
VicenzaToday è in caricamento