Stato di attenzione per venti e neve

La protezione civile ha diramato l'allerta per il maltempo previsto domani, martedì. Neve a quota 400/600 metri

Screenshot dalla webcam di Asiago.it a Campomulo, Gallio alle 16.30 di lunedì

In riferimento alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, come da avviso meteo emesso oggi, il Centro Funzionale Decentrato della Regione del Veneto, al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e la massima prontezza operativa del Sistema di Protezione Civile, ha dichiarato:

- la fase operativa di “attenzione” per vento forte fino alle ore 14:00 di domani, martedì 20 novembre (da riconfigurare, a livello locale, a seconda dell’intensità del vento, in fase operativa di pre-allarme o allarme): è previsto un rinforzo della ventilazione da est con venti tesi e a tratti forti sulle dorsali prealpine, sulla costa, in particolare quella centro meridionale, e pianura limitrofa; bora moderata/tesa sul resto della pianura;

- lo stato di “attenzione” per nevicate fino alle ore 14:00 di domani, martedì 20 novembre, per le zone collinari e i fondovalle prealpini: sono, infatti, previste tra la tarda serata di oggi e il primo mattino di domani modeste nevicate fino a quote collinari (oltre i 400-600 m), con possibili locali episodi fino a qualche fondovalle prealpino con accumuli comunque scarsi; in considerazione della possibile formazione di ghiaccio, è stato raccomandato agli enti gestori delle infrastrutture stradali e ferroviarie di assumere ogni iniziativa atta a garantire la funzionalità e la sicurezza della viabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore dopo il lavoro: muore barista 46enne

  • La Putana, storia del dolce tipico vicentino

  • Il grande freddo,13 gennaio 1985 iniziò la nevicata del secolo

  • Schianto tra auto e furgoncino all'ora di pranzo: conducente incastrato tra le lamiere

  • Frontale tra due auto, tre feriti: gravissimo un anziano 

  • L'influenza è arrivata, tantissimi casi nel vicentino. Come prevenirla

Torna su
VicenzaToday è in caricamento