Arriva il grande freddo: allerta neve e gelate notturne

Dalle ore 8:00 di giovedì 13 dicembre alle ore 10:00 di sabato 15 dicembre è previsto un cambiamento climatico con un importante calo delle temperature in tutta la regione ma soprattuto nella provincia berica

Arriva il grande freddo e la protezione civile lancia lo stato d'attenzione su tutto il Veneto, ma in particolare nel vicentino e nel padovano per gelo e neve dalle ore 8:00 di giovedì 13 dicembre alle ore 10:00 di sabato 15 dicembre. 

Sono previste tra giovedì e venerdì modeste nevicate sulle zone montane fino ai fondovalle e sui colli e sulla pianura generalmente piogge, a tratti miste a neve con possibilità di qualche temporaneo accumulo nevoso scarso, più probabilmente in prossimità dei rilievi berici e di quelli della provincia di Padova e sulla pianura sud-occidentale. Si attendono inoltre gelate notturne sulle zone montane, sulla pianura nella notte tra venerdì e sabato.

Per neve e gelate il Centro decentrato della Protezione Civile della Regione dichiara la Fase Operativa di attenzione da riconfigurare, a livello locale, in fase operativa di pre-allarme o allarme a seconda dell’intensità delle nevicate.

Dal bollettino:

"Si segnala che le gelate notturne potranno favorire la formazione e la persistenza di ghiaccio su tutto il territorio regionale. Si richiama l’attenzione degli Enti in indirizzo per ogni opportuna azione di vigilanza e prevenzione in ordine ai fenomeni segnalati e agli eventuali effetti attesi sul territorio. Le Amministrazioni Provinciali avranno cura di assicurare che la presente Dichiarazione e gli eventuali relativi aggiornamenti siano inoltrati alle Associazioni di Volontariato e agli altri Enti e Strutture tecniche previsti nel Piano di Emergenza se non già in indirizzo, nonché di attivare, in caso di particolari criticità, le competenti Organizzazioni di volontariato, verificandone l’adeguatezza delle dotazioni di mezzi e materiali. In considerazione della possibile formazione di ghiaccio, si raccomanda agli enti gestori delle infrastrutture stradali e ferroviarie di assumere ogni iniziativa atta a garantire la funzionalità e la sicurezza della viabilità". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento