Arriva il caldo tropicale, temperature oltre i 30°: Comune attiva numero help

I meteorologi Arpav hanno previsto a partire da oggi una nuova ondata di caldo che durerà per gran parte della settimana. L’apice sarà probabilmente tra mercoledì e giovedì

Nel weekend appena trascorso la graduale ripresa dell’alta pressione sul Mediterraneo ha favorito, anche in Veneto, tempo in prevalenza soleggiato e temperature con valori moderatamente superiori alla norma nella giornata di domenica, quando, in diverse zone della pianura interna sono state raggiunte punte massime intorno ai 32-34°C. Anche le temperature minime sono aumentate su tutta la pianura e la costa arrivando a superare nella prima mattina di oggi i 20°C, considerato valore soglia oltre il quale le notti vengono definite “tropicali”.

Nei prossimi giorni, l’ulteriore espansione sull’Europa di un promontorio di alta pressione con masse d’aria di origine nord-africana determinerà un ulteriore aumento delle temperature su tutta la regione fino a valori marcatamente superiori alla media del periodo, con scarti anche di oltre 5-7°C circa in più rispetto ai valori normali attesi per l’ultima decade di luglio.

L’apice del caldo sarà probabilmente tra mercoledì e giovedì quando le massime potranno arrivare a toccare i 36-38°C in molte zone della pianura interna e i 32-34°C lungo il litorale e in alcuni fondovalle montani. Anche le temperature minime della notte sono destinate ad aumentare ulteriormente fino a raggiungere valori intorno ai 23-25°C in pianura nelle notti tra mercoledì e venerdì 26. Per una probabile attenuazione del caldo si dovrà attendere il fine settimana quando sono previste correnti atlantiche un po’ più fresche e instabili. Tale tendenza potrà comunque essere confermata solo nei prossimi giorni. L’aumento delle temperature in un contesto di tempo stabile e ben soleggiato favorirà nei bassi strati dell’atmosfera, la formazione di ozono e quindi un peggioramento della qualità dell’aria.

Ecco che l'Amministrazione comunale di Vicenza ricorda che è attivo il numero 0444221020, tutti i giorni, festivi compresi, dalle 7 alle 22, fino al 31 agosto. E' rivolto in particolare ad anziani e adulti che vivono da soli e che si trovano in stato temporaneo di disagio, nell'ambito del progetto Estate sicura promosso dall'assessorato alle politiche sociali, in collaborazione con la Cooperativa promozione lavoro che gestisce il progetto Vita sicura finanziato dal Bando periferie.

Gli operatori che risponderanno al numero telefonico forniranno risposte più tempestive possibili relativamente a problematiche di vario genere. Il progetto Vita sicura, che effettua una serie di azioni finalizzate alla mappatura e alla presa in carico delle situazioni di fragilità, fino al coordinamento dello sportello di risposta telefonica, gestito dalla Cooperativa promozione lavoro, vede la collaborazione di Croce Rossa Italiana - Comitato di Vicenza, Associazione Auser filo d'argento - Circolo di Vicenza, associazione O.S.A. con Noi, associazione Terra di Mezzo e AVMAD.

Il servizio Estate sicura è garantito dal Comune di Vicenza con i servizi sociali e con l'ufficio partecipazione e con la collaborazione di Azienda Ulss 8 Berica distretto est, Ipab di Vicenza, Federfarma, Aim gruppo, Consulta anziani Comune di Vicenza, Protezione civile comunale, Associazione O.S.A. con Noi, associazione Terra di mezzo, Associazione Auser Filo d'Argento Circolo di Vicenza, Croce Rossa Italiana Comitato di Vicenza, Cosep cooperativa sociale, Euroristorazione, AVMAD.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, tre casi lievi in provincia

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

  • Coronavirus, tre contagi nel Vicentino: infettati in isolamento fiduciario

  • Coronavirus, allerta in provincia: scuole chiuse e manifestazioni annullate

Torna su
VicenzaToday è in caricamento