lavoro chiama italia l'italia delle imprese chiama il lavoro dei giovani

Il 7 marzo alla fiera di Verona il primo career day nazionaleper facilitare l'incontro tra le imprese che assumono e i giovani universitari di tutta l'Italia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VicenzaToday

Studenti e aziende da tutta Italia si danno appuntamento giovedì 7 marzo in Fiera a Verona per la prima edizione di Lavoro Chiama Italia, primo career day di livello nazionale che vedrà la partecipazione di oltre 2.000 studenti o neolaureati, più di 30 università e 60 aziende italiane e multinazionali con sedi nel nostro paese. Dalle 9.00 alle 17.00 le aziende incontreranno i candidati nei loro stand per valutare vis-à-vis concrete opportunità di lavoro o di stage. Opportunità che sono ancora consultabili sul sito di Lavoro Chiama Italia: più di 220 le posizioni aperte inserite dalle società partecipanti (www.lavorochiamaitalia.it/posizioni_aperte). Si va dai sempre richiestissimi ingegneri, agli addetti al marketing, dagli store manager ai progettisti meccanici, dagli addetti al controllo qualità a quelli logistici, dagli sviluppatori software agli specialisti in automazione, dai disegnatori tecnici agli export manager, fino ad esperti in enologia e agli addetti alla gestione delle risorse umane. A fronte delle richieste delle aziende, sono già oltre 1.100 i curricula caricati dagli studenti che hanno risposto da tutta Italia, dal Triveneto, Lombardia, ma anche dalla Campania e in particolare da Napoli, dalla Sicilia, dalla Sardegna. È proprio questo l'obiettivo più ambizioso di Lavoro Chiama Italia, che vuole contribuire a colmare il divario tra domanda e offerta di posti di lavoro, ma anche dare una 'scossa' all'ascensore sociale tra il Nord e il Sud del Paese e viceversa, offrendo opportunità di conoscenza a prescindere dalla regione di provenienza. "Il nostro scopo - ci conferma Silvia Zago Amministratore unico di Area, società padovana organizzatrice dell'evento - è proprio quello di aiutare a superare le barriere. Sembra strano nell'epoca di internet, ma è proprio così: in un paese lungo e stretto come l'Italia i punti di contatto non sono poi così numerosi." Abbiamo messo in palio - continua Zago - 110 viaggi premio riservati agli studenti che hanno caricato i migliori cv sul nostro sito, che sono stati esaminati e selezionati da una Giuria composta da esperti nella gestione delle risorse umane e nel recruitment." Quali sono le aziende che partecipano a Lavoro Chiama Italia? “Le 60 aziende che parteciperanno alla prima edizione sono prevalentemente imprese di medio grandi dimensioni che operano in svariati settori produttivi: dalla siderurgia, alla GDO, dall'alimentare ai servizi informatici, fino al credito, alle assicurazioni ai servizi postali. Contrariamente a quanto si crede - prosegue Zago - le proposte di lavoro non riguardano solo profili con specializzazione tecnica, ma coinvolgono anche figure con una formazione umanistica, legata prevalentemente al settore della gestione delle risorse umane, al marketing e alla comunicazione". Lavoro Chiama Italia sarà dunque una finestra aperta sul mondo del lavoro e su quello delle aziende che ricercano nuovi talenti, ma anche sul mondo delle Università che saranno protagoniste di Job placement summit 2019", primo meeting nazionale degli uffici placement delle università italiane.

Torna su
VicenzaToday è in caricamento