Trasporti pubblici a Schio, no all'aumento del prezzo dei biglietti

L'amministrazione comunale ha deciso di sospendere il rincaro del prezzo dei biglietti dei mezzi pubblici. Una decisione adottatta per aiutare le famiglie in difficoltà e per favorire la mobilità sostenibile

A Schio nessun aumento significativo sui trasporti per cercare di favorire la mobilità sostenibile.

IN AUMENTO LE TARIFFE FTV: LE PROMOZIONI

TEMPO DI CRISI. Si inquadrano in questo modo gli sostanziali stop all'aumento delle tariffe soprattutto in tempi di ristrettezze economiche come sottolinea l’assessore ai trasporti Roberto Dall’Aglio: “Crediamo nell’utilità del servizio di trasporto pubblico e per questo, anche in tempi di tagli, abbiamo deciso di tenere ferme le tariffe della maggior parte dei titoli di viaggio. Un modo per essere al fianco delle famiglie, degli studenti, dei tanti lavoratori che utilizzano ogni giorno i mezzi pubblici”.

UNA SOLA ECCEZIONE. Dal 1 settembre il servizio di trasporto pubblico locale, gestito dalla Conam, non riserverà brutte sorprese per gli utenti: tutti i titoli di viaggio vengono mantenuti invariati rispetto al passato con la sola eccezione degli abbonamenti annuali che però subiscono solamente un adeguamento del 2% passando da 240 a 245 euro. L’adeguamento è necessario per allineare il prezzo dell’abbonamento studenti a quello praticato da FTV (l’abbonamento annuale per lavoratori resta invece inferiore a quello praticato da FTV).

SERVIZIO FONDAMENTALE. “In questi anni il trasporto pubblico in Italia e in Veneto ha subito tagli e riduzioni – sottolinea Dall’Aglio – Da parte nostra c’è sempre stata invece la ferma volontà di garantire ai cittadini un servizio che riteniamo fondamentale. Dobbiamo continuare a lavorare in questa direzione con soluzioni integrate ed efficaci per dare vere alternative all’utilizzo dell’auto anche a livello provinciale e regionale”.

LE TARIFFE. Un impegno che ha trovato forma anche nelle decisioni sul nuovo sistema tariffario. Dal 1 settembre vengono quindi confermati i prezzi per il biglietto ordinario (1,50 euro), l’abbonamento multicorse (10 viaggi – 12 euro), l’abbonamento mensile ordinario e lavoratori (40 euro), l’abbonamento mensile studenti (30 euro) e l’abbonamento mensile per le categorie protette (8 euro). Viene invece introdotto un adeguamento del solo 2% sugli abbonamenti annuali studenti, lavoratori e anziani con carta argento (passano da 240 a 245 euro). Novità introdotta quest’anno è invece il nuovo abbonamento annuale studenti limitato (125 euro) che dà diritto ad una sola corsa tra le ore 12.00 e le 15.00. Questo titolo di viaggio risponde in particolare alle esigenze di rientro di un gruppo di studenti della scuola media Battistella di Magrè.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Vicenza usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'abete di papa Francesco, «risparmiato da Vaia, stroncato dalla mano dell'uomo»

  • Il piccolo Davide non ce l'ha fatta: è morto 5 giorni dopo l'incidente

  • Calcola il costo del bollo auto 2020: importi e cosa si rischia a non pagarlo

  • Mancano un milione di laureati: ecco le professioni più richieste

  • Tragica uscita domenicale: ciclista muore travolto da un'auto

  • Malore alla guida: 51enne muore sulla A31

Torna su
VicenzaToday è in caricamento