Difficoltà di coppia: ecco dove trovare aiuto gratuito

Sempre più numerose sono le coppie che scoppiano e i danni ricadono sui soggetti più deboli: donne e bambini. Quando c'è violenza verbale o fisica, prima che la situazione degeneri, meglio rivolgersi ad uno specialista. Guida a consultori e psicologi a cui accedere gratuitamente nel vicentino

Le persone cambiano nel tempo, pur non credendo di farlo, accumulando delusioni, sofferenze, sentimenti di solitudine, paura, rabbia. Può accadere anche ai legami che sembravano indissolubili, speciali e unici.

Tutte le relazioni hanno una serie di momenti “no”. È normale: due persone portano con sé due mondi e non sempre sono coincidenti. Così può capitare che, a un certo punto, ci sia una collisione.

Quando si percepiscono dei disagi relazionali e/o affettivi che non trovano una soluzione e si mantengono nel tempo è il momento di chiedere aiuto ad uno psicologo.

Quando andare in terapia?

Chiedi aiuto se:

  • i litigi diventano più frequenti, e non capisci perché
  • hai la sensazione che tra te e la tua partner (o il tuo partner) si stiano instaurando dei giochi di potere
  • non riesci a trovare un accordo su temi della vita quotidiana: per esempio le vacanze, la gestione dei lavori domestici
  • siete in serio disaccordo sull’educazione dei figli
  • litigate spesso davanti ai ragazzi
  • hai la sensazione di essere trascurato/a e non ascoltato/a da molto tempo
  • hai la sensazione di dover controllare ciò che fai o dici per evitare la sua rabbia o il suo malumore
  • senti che tornare a casa non è piacevole, anche se non sai bene perché
  • senti che non hai voglia di stare vicini, di fare l’amore, di passare del tempo a coccolarvi
  • hai bisogno di controllare il suo telefonino perchè non ti fidi

Cosa fare se uno dei due non vuole chiedere aiuto?

Accade molto spesso che ci sia uno dei partner che spinge, e l’altro che acconsente un po’ riluttante. In genere, a insistere è il partner che soffre di più, o quello che è più motivato a risolvere la situazione.

Molto spesso il partner recalcitrante, se durante le sedute si sente ascoltato, capito, accettato e non giudicato, supera paure e pregiudizi, abbassa le sue difese e si impegna anche lui (o lei) a cogliere questa opportunità di lavoro sulla coppia.

Se dopo le prime sedute continua ad avere un atteggiamento di rifiuto, distacco, aggressività o sufficienza, purtroppo, è il segnale che la voglia di lavorare per stare di nuovo bene insieme non c’è più.

La terapia di coppia funziona davvero?

"Qualcuno dice: “E’ inutile, tanto poi le coppie si separano lo stesso”. Non è vero: se i due partner che chiedono aiuto sono motivati, in genere la prognosi è incoraggiante. Molte difficoltà si risolvono, e non è raro che la coppia possa trovare un accordo migliore che in passato. Qualche volta, tuttavia, questo non accade. A volte la situazione è degenerata da troppo tempo, il rapporto si è inaridito, il cuore di uno dei due partner o di tutti e due è chiuso, o veleggia altrove. Altre volte emergono diversità e conflitti insanabili. Tuttavia, pure in questi casi le sedute spesso si rivelano utili: anche se l’esito dovesse essere la separazione, migliorare le doti di comprensione e comunicazione aiuta a prendere la decisione di separarsi con meno astio, meno rabbia, meno dolore. Il terapeuta può aiutare ciascuno dei partner a elaborare il lutto del sogno di un progetto comune, la sensazione di fallimento, i sensi di colpa. " Afferma la consulente Emma Chiaia.

Le coppie che non tiescono a lasciarsi

"Se facciamo finta di niente e continuiamo con gli stessi sbagli, gli stessi errori, le stesse dinamiche il problema si gonfia fino a scoppiare. Ma alcuni vedono il barlume di quella fiamma che li ha uniti, e che da qualche parte, in qualche gesto, ancora traspare; forse hanno paura (entrambi o solo uno di loro) che non troveranno un’altra persona; o forse pensano che quella è la condizione che si meritano. Fatto sta che rimangono insieme, incapaci di lasciarsi, ma anche di risolvere il proprio conflitto. E così la sofferenza diviene quasi una condanna quotidiana a vita. " Spiega lo psicologo Flavio Cannistrà.

Il Consultorio Famigliare

Risolvere i problemi di coppia grazie all'aiuto di uno psicologo è piu semplice.

ULSS 8 Berica in tutta la provincia fornisce gratuitamente consulenza per problematiche del rapporto, conflittualità familiari o separazione coniugale. Presso il consultorio sono disponibili dei professionisti Psicologi che offrono consulenza e terapia psicologica:

  • alle coppie:
  • per risolvere difficoltà affettive, sessuali o relazionali
  • in caso di separazione coniugale, fornendo anche consulenza sull'iter da seguire
  • alle famiglie: in caso di conflittualità all'interno della famiglia

MODALITÀ DI ACCESSO

Per accedere è necessario prenotare un appuntamento telefonando al Consultorio Familiare.

Non sono servono impegnativa nè altra documentazione.

Il consultorio familiare è un servizio socio-sanitario, ad accesso gratuito, con funzioni di tutela della salute della donna e del nascituro, di assistenza e di cura all’individuo, coppia e famiglia in coincidenza delle tappe del ciclo vitale (gravidanza, nascita figli, adolescenza, costituzione della coppia, separazione/divorzio, lutti) per promuovere stili di vita responsabili in ordine alla sessualità e procreazione, e per la salute delle relazioni, attraverso percorsi clinico-assistenziali in diversi ambiti, quali:

  • consulenza psicologica e sociale, con percorsi di sostegno, anche psicoterapeutici, per difficoltà relazionali del singolo, della coppia, della famiglia;
  • consulenza psicologica, sociale  nei casi di separazione e divorzio;
  • mediazione familiare, per sostenere i genitori separati o in via di separazione negli accordi relativi ai figli e  per mantenere relazioni che ne sostengono la crescita.

RECAPITI E PUNTI DI EROGAZIONE

Consultorio Familiare - sede di Vicenza contra' Santi Apostoli 21 

Consultorio Familiare - sede di Longare via Marconi 24 

Consultorio Familiare - sede di Noventa Vicentina via Capo di Sopra 3 

Consultorio Familiare - sede presso Centro Sanitario Polifunzionale di Sandrigo piazza Zanella 9

Mediazione familiare in caso di separazione 

La Mediazione Familiare è uno spazio di incontro in un ambiente neutrale, nel quale la coppia ha la possibilità di negoziare le questioni relative alla propria separazione, con lo scopo della salvaguardia della responsabilità genitoriale nei confronti dei figli. La Mediazione si pone l'obiettivo di rendere la coppia responsabile delle scelte che i partner assumono, anche in una situazione di conflitto, mantenendo una forte attenzione ai compiti genitoriali.

Infatti, i due obiettivi principali della Mediazione Familiare sono:

  • accompagnare i genitori in conflitto nella ricerca di soluzioni soddisfacenti per sè e per i figli;
  • trovare o ritrovare una comunicazione il più possibile funzionale che permetta ai genitori di rispettare gli accordi e di essere capaci di trovarne altri, in base all’evoluzione dei bisogni di tutti i membri della famiglia e dei cambiamenti che la vita comporterà.

Per accedere al servizio è necessario prenotare un appuntamento telefonando al Consultorio Familiare.

Non sono necessarie impegnativa nè altra documentazione.

RECAPITI

Consultorio Familiare - sede di Vicenza

contra' Santi Apostoli 21 - 36100 Vicenza

Telefono: 0444 75-2004


SERVIZIO DI SOSTEGNO PSICOLOGICO CARITAS 
E' un servizio che la Caritas Diocesana Vicentina ha attivato dal 2008, con il patrocinio dell'Ordine degli Psicologi - Consiglio regionale del Veneto. E' a disposizione delle famiglie, coppie e persone in situazioni di disagio e sofferenza che escludono il ricorso al sostegno psicologico a causa delle ristrettezze economiche in cui versano, o sono bisognosi di un aiuto immediato.
Il servizio viene svolto da psicoterapeuti o specializzandi già iscritti all'Ordine degli Psicologi
Alle persone sono offerti fino a un massimo di 5 incontri per persona, richiedendo a ogni utente un piccolo contributo (non superiore ai 10 € per incontro).

Aperto tutti i mercoledì dalle 18.00 alle 21.00
Sede Caritas Diocesana Vicentina
Contrà Torretti 38 - Vicenza
PREVIO APPUNTAMENTO
 cell. 345-3685234 (dal lunedì al venerdì dalle 14.00 alle 20.00)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pasticcerie d'Italia 2020: scopri le migliori del vicentino

  • Gattino ucciso a fucilate nel vialetto di casa: «Hanno fatto apposta, ora ho il terrore a uscire»

  • Contributi fino a 1000 euro per trasformare l'auto in Gpl o metano

  • Obbligo di pneumatici invernali o catene: le strade del vicentino e l'importo delle multe

  • Fatture false con una società "cartiera": sequestrati 680mila euro a una SpA

  • Sessanta grammi di coca pura in tasca: arrestato personal trainer

Torna su
VicenzaToday è in caricamento