Come aprire un’azienda agricola a Vicenza

Il ritorno alla terra può essere una ottima soluzione economica.Ecco tutte le informazioni per partire e quali adempimenti burocratici effettuare

Aprire un’azienda agricola non è un investimento anacronistico come, in realtà, agli occhi di molti, potrebbe sembrare. Lo confermano i dati, il mercato agricolo in Italia è in continua crescita. Il marchio “Made in Italy” per tutto il settore enogastronomico è un brand che va fortissimo. Sono sempre più numerose le persone che decidono di lasciare la frenesia della città per trasferirsi in campagna e dedicarsi alla coltivazione della terra e all’allevamento. Quelli dell’agricoltore e dell’allevatore sono mestieri antichi, che non sono stati risparmiati dall’ondata della trasformazione tecnologica e hanno subìto una progressiva semplificazione grazie all’introduzione delle macchine e di moderni sistemi di monitoraggio e analisi. Molte soddisfazioni le sta dando il settore del biologico.

Avere una strategia d’investimento ragionata e precisa per aprire un’azienda agricola è fondamentale perché è possibile avere l’accesso a molti finanziamenti regionali o europei. Questo genere di attività gode di numerosi incentivi che si possono ottenere presentandosi ai bandi nella maniera giusta e con un valido business plan.

Ecco come diventare agricoltori

  • Avere un’'idea' d’impresa intorno alla quale sviluppare un progetto di sviluppo.
  • Analisi delle caratteristiche e delle potenzialità aziendali tramite l’osservazione del territorio, del mercato, dei concorrenti e delle normative vigenti. 
  • Confrontarsi con gli altri che hanno già fatto esperienza per cogliere le sfumature e focalizzare al meglio le idee. 
  • Trasformare l’”idea” in un progetto di sviluppo imprenditoriale. Si tratta di determinare gli obiettivi generali del progetto, quelli specifici, i risultati attesi e le azioni e le risorse necessarie per raggiungerli. 
  • Ricercare la fonte di finanziamento. Sulla base dell’idea progettuale valutare la possibile fonte di finanziamento nell’ambito delle politiche di sviluppo rurale (insediamento giovani, investimenti, qualità, pacchetto giovani). Per l’acquisto di terra verificare la possibilità di un mutuo presso Ismea nel ambito dei finanziamenti della piccola proprietà contadina.   
  • Presentare il progetto per il finanziamento pubblico. Si tratta di fare la domanda per l’accesso al finanziamento unitamente alla presentazione del Business Plan. Necessaria l’assistenza di un centro Caa. 
  • Presentare il progetto per il finanziamento privato. Numerose banche offrono condizioni vantaggiose per i giovani anche grazie ad accordi con Creditagri Italia.
  • Una formazione di base in campo agricolo è importante, ma non decisiva anche perché sono numerosi i corsi di formazione professionale organizzati a livello regionale.

Per avviare un impresa agricola in Veneto

Avviare un’azienda agricola, dal punto di vista burocratico, non è poi così diverso dal costituire una società tradizionale.

I primi passaggi da compiere sono i seguenti:

  • Aprire una partita Iva;
  • Registrare la nuova attività presso la Camera di Commercio, nel Registro delle Imprese;
  • Aprire una posizione INPS e INAIL.

Nel caso in cui si intenda predisporre anche una vendita diretta dei prodotti agricoli, sarà necessario richiedere un permesso ASL, ossia un’autorizzazione sanitaria.

Tra i requisiti indispensabili per aprire un’azienda agricola, c’è anche il titolo di IAP (Imprenditore Agricolo Professionale), riconosciuto dalla Regione.

Per ottenerlo è necessario:

  • Avere specifiche conoscenze agricole, attestate da un diploma o da una laurea in agraria, oppure da un’esperienza nel settore di almeno 3 anni, o ancora dalla partecipazione a corsi regionali;
  • Che l’attività agricola rappresenti almeno il 50% del tuo lavoro e almeno il 50% del tuo reddito.
  • Iscriversi alla gestione previdenziale agricoltura.

È possibile avanzare richiesta per ottenere il titolo IAP presso gli Uffici della Provincia. Non è necessario possedere tutti i requisiti al momento della presentazione della domanda: infatti, possono essere tranquillamente perseguiti entro i due anni successivi.

Una volta ottenuto il titolo IAP, si può iniziare a progettare l’attività agricola vera e propria, e quindi a stabilire quali caratteristiche dovrà possedere.

A Vicenza

Per informazioni ci si può rivolgere alle associazioni di categoria

Cia Vicenza

Via dell'Oreficeria, 38 - Vicenza
dal lun. al ven. 8,30 - 12,30
lun. gio. 14,30 - 18,30
Tel. 0444 962563

Federazione Provinciale Coldiretti Vicenza
Vai Zamenhof, 697
36100 Vicenza
Tel. 0444.189600

Confagricolturavicenza

Via Vecchia Ferriera 5 – 36100 Vicenza VI

Tel. 0444 288633

Orari: 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mattina: da lunedì a venerdì dalle 8:00 alle 13:00
Pomeriggio: martedì e giovedì dalle 14:00 alle 17:15

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro, fatale caduta mentre sta operando su un macchinario: muore 59enne

  • Covid-19 alla Laserjet, monta la polemica

  • Tara Gabrieletto e Cristian Gallella si sono separati, l'annuncio sui social dell'ex tronista

  • Bollo auto, chi paga e chi no: tutte le informazioni sulle esenzioni

  • Covid-19, il "caso" Laserjet: "Nessun contatto da settimane con Lino"

  • Muore in circostanze misteriose, la procura dispone l'autopsia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento