Comuni ricicloni: Valdagno supera il 70% di differenziata

La cittadina laniera ha fatto registrare un miglioramento pari a 3 punti percentuali rispetto al 2015. "Il dato ci fa molto piacere", spiega l'assessore alle Politiche ambientali ed energie rinnovabili Vencato

È stata pubblicata l'annuale classifica di Legambiente sui comuni ricicloni e Valdagno conferma anche con i dati l'efficacia del proprio impegno in materia di riduzione dei rifiuti e di promozione della raccolta differenziata. La cittadina laniera, infatti, ha fatto registrare un miglioramento pari a 3 punti percentuali rispetto al 2015, quando la differenziata in città raggiungeva il 67,4% e supera ora la soglia del 70%.

Nel 2010, anno in cui veniva introdotta la campana azzurra stradale per la raccolta di plastica e lattine, differenziandole dal vetro, con cui prima venivano gettati, Valdagno faceva registrare il 64,9% di raccolta differenziata. Già nei due anni successivi veniva raggiunto l'obiettivo, auspicato da Legambiente stessa, di quota 65%.

Nel 2012, il comune lanciava la campagna “E tu? Insieme, per migliorare la raccolta differenziata” che introduceva alcune importanti novità nel sistema di conferimento e raccolta, con l'arrivo del secchiello aerato per il rifiuto umido e del conferimento dei prodotti in tetrapak insieme a carta e cartone. Nel 2013 l'indice saliva ancora fino a quota 66,4%, quindi al 67,9% nel 2014 e 67,4% nel 2015, in leggera flessione.

"Il dato comunicato da Legambiente – è il commento dell'assessore alle Politiche ambientali ed energie rinnovabili, Michele Vencato – ci fa molto piacere. Purtroppo, per quello che credo sia un semplice disguido tecnico avvenuto sul sito della ricerca di Legambiente, Valdagno non compare sull'interfaccia telematica".

"È tuttavia presente nel completo Dossier Comuni Ricicloni Anno 2016 - spiega Vencato - , per la precisione a pagina 101. Il documento è scaricabile in pdf sempre dallo stesso sito. Dispiace apprendere come questo sia sfuggito alla sezione di Legambiente di valle, che ci accusa invece di “dormire sugli allori dei risultati passati”.

"L'impegno verso una città che sia sempre più sostenibile - conclude Vencato - sotto molteplici aspetti è testimoniato dallo sforzo che stiamo mettendo in campo con i comuni di valle per la stesura del Paesc congiunto, uno dei pochi in Italia, e per gli studi che stiamo facendo sul comparto della raccolta differenziata in prospettiva di passare al porta a porta spinto tanto caro agli amici di Legambiente".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplode ordigno bellico: un ferito grave

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Trovata morta in casa, Fabiola stroncata da un'intossicazione acuta

  • Strage di Kitzbühel, tra le vittime il portiere Florian Janny: mondo dell'hockey sotto shock

  • "Ciao Antonio", il liceo Fogazzaro piange l'amato prof. Busolo Cerin

  • Malore andando a funghi: muore a 57 anni

Torna su
VicenzaToday è in caricamento