Come diventare Guida Turistica a Vicenza

Il Veneto è rinomato per le sue ville e le sue città, i numerosi siti di interesse artistico-culturale Patrimonio UNESCO tra cui Vicenza; è un sogno diventare guida turistica con tutta questa meraviglia che ci circonda

Il Veneto è la prima regione italiana per numero di turisti e Vicenza è una citta meravigliosa, famosa per il Palladio, l'architettura, l'arte; dove il patrimonio culturale è ricchissimo e i visitatori arrivano da ogni parte del mondo.

Quanto è importante, allora, che ci siano guide turistiche preparate ad accogliere i tanti che vengono a scoprire la nostra bellissima terra?

Se avete la passione per l’arte, la storia e la bellezza della nostra città, potete valutare un percorso per diventare guida turistica.

Per diventare una guida è necessario infatti intraprendere un iter formativo complesso e articolato. La guida turistica è, infatti, una professione che richiede grandi competenze, la conoscenza di più lingue e ottime doti relazionali. 

Una figura professionale da non confondere con quella dell’accompagnatore turistico che, invece, si limita ad assistere e a fornire informazioni ai turisti.

La Guida turistica accompagna per professione, persone singole o gruppi di persone, nelle visite a opere d'arte, a musei, a gallerie, a scavi archeologici illustrandone le attrattive storiche, artistiche, monumentali, paesaggistiche e naturali.

Come diventare guida turistica

 Esame di Stato

  • Per poter svolgere la professione di guida turistica è necessario conseguire un patentino di abilitazione attraverso il superamento di un Esame di Stato.
  • Per poter partecipare all’esame è necessario essere maggiorenni ed in possesso del diploma di laurea triennale.
  • Le varie sessioni di esame sono stabilite dalle Regioni e dalle Province autonome tramite appositi bandi pubblicati con cadenza biennale. 
  • L’esame è formato da una prova scritta, una prova orale ed una di tipo tecnico-pratico. Nella prima i candidati dovranno rispondere a domande riguardanti nozioni generali di legislazione e organizzazione turistica italiana e storia dell'arte italiana, con particolare riferimento ai siti oggetto di domanda. Nella prova orale vengono affrontati gli stessi argomenti della prima prova, a cui si aggiunge la verifica delle competenze linguistiche.
  • Infine la prova tecnico-pratica dove i candidati verranno esaminati in una simulazione della visita guidata. 
  • Superato l’esame e ottenuta l’abilitazione, si potrà essere inseriti nell’elenco nazionale delle guide turistiche nei siti di particolare interesse storico, artistico o archeologico, tenuto dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. 

Guida turistica un mestiere che richiede passione per l'arte, le persone ed una formazione ad hoc. Se hai questo sogno meglio cominciare già alle superiori scegliendo un indirizzo di studi sul turismo, o l'arte negli ottimi istituti superiori del Vicentino. Proseguire poi con la triennale.  All'agognato tesserino ora manca solo l'esame regionale.

Per questa esigenza all’Università degli Studi di Padova è presente un corso pensato ad hoc. Si tratta di quello intitolato «Progettazione e Gestione del Turismo Culturale». Facente parte del dipartimento di Beni Culturali, fornisce una preparazione di larghe vedute ai propri studenti, soprattutto dal punto di vista storico e storico-artistico e inserendo poi materie quali museologia, economia e marketing del turismo e geografia.
Una volta ottenuto questo o un qualsiasi altro titolo di laurea, è necessaria la qualifica professionale di guida turistica conseguita negli Stati membri dell’Unione Europea.

La regione Veneto a breve renderà nota la nuova normativa per diventare Guida.

Foto: guida turistica di Vicenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quali sono le lauree migliori per trovare lavoro

  • Ecco come diventare la nuova Chiara Ferragni: parte un corso per influencer

  • Per chi ama viaggiare: ecco come diventare assistente di volo

  • Corsi di recitazione: come scegliere i migliori

Torna su
VicenzaToday è in caricamento