Vicenza e la montagna: sono pietre o sono nuvole?

Presentazione manifestazione e inaugurazione mostra:
SONO PIETRE O SONO NUVOLE?
SONO VERE OPPURE È UN SOGNO?

di Diego Caldieraro
"Così descriveva Dino Buzzati le Dolomiti, il grande scrittore Bellunese. Da queste righe scritte, ho preso lo spunto per selezionare delle fotografie delle Pale di San Martino, tra l’altro amatissime dallo scrittore, dal sapore un po’ misterioso e onirico.
Così amate le Pale che si dice che il suo capolavoro letterario “Il deserto dei Tartari” sia proprio ambientato sull’altopiano delle Pale.
Le Pale di San Martino (dette anche “Gruppo delle Pale”) sono il più esteso gruppo delle Dolomiti.
Partendo dall’interrogativo di Buzzati ho voluto toccare vari aspetti di questo gruppo, iniziando con la formazione geologica per poi passare a vari aneddoti sulla storia dell’alpinismo, tra
citazioni di Buzzati e di altri scrittori che hanno dedicato i propri pensieri a queste montagne.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Le serie tv: “Alla ricerca del senso perduto” con Jacopo Bulgarini d'Elci

    • Gratis
    • dal 24 gennaio al 13 marzo 2020
    • Palazzo del Monte di Pietà
  • UBIF TALKS: conversazioni sulla fotografia contemporanea

    • Gratis
    • dal 28 gennaio al 25 marzo 2020
    • Bottega Faustino
  • Ubif talks - conversazioni sulla fotografia contemporanea

    • Gratis
    • dal 28 gennaio al 25 marzo 2020
    • Bottega Faustino

I più visti

  • Festa Greca a Marostica

    • Gratis
    • dal 20 al 23 febbraio 2020
    • Piazza Castello
  • Ogni giorno tutti i mercati in città e in provincia di Vicenza

    • Gratis
    • dal 20 settembre 2019 al 20 settembre 2020
    • piazze
  • Carnevale di Vicenza: sfilata in corso Palladio con arrivo a Campo Marzo 

    • Gratis
    • 22 febbraio 2020
    • Location Varie
  • Carnevale di Bassano: tutti gli eventi

    • Gratis
    • dal 22 al 25 febbraio 2020
    • centro storico
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    VicenzaToday è in caricamento