"Memorie del Nostro Fugimento: Partire è un pò Morire" in Basilica Palladiana

Memorie del Nostro Fugimento (immagini di archivio)

Mercoledì 18 gennaio alle 21 presso la Basilica Palladiana Carlo Presotto e Diego Dalla Via presentano lo spettacolo interattivo "Memorie del Nostro Fugimento: Partire è un po' Morire" con Carlo Presotto, Paola Rossi e Matteo Balbo per una produzione "La Piccionaia" in collaborazione con "Non Dalla Guerra" e media partnership "Urbanexperience" nell'ambito della rassegna "Terresti 2016-2017" al Teatro Astra di Vicenza per gli spettacoli fuori abbonamento. La performance vedrà sei attori (Paola Rossi, Matteo Balbo, Valentina Dal Mas, Lucia Ferraro, Sofia Presotto e lo stesso Carlo Presotto), per un'interazione con il pubblico, che contemporaneamente da una voce in cuffia ascolterà domande e riceverà istruzioni per gesti e piccoli movimenti. Grazie alla modalità del "Silent Play" lo spettatore diventerà così parte attiva di una drammaturgia di azioni e reazioni senza ruoli prefissati. Si chiederanno quali sono i segni, i gesti, gli oggetti, che differenziano gli "altri" da "noi" per provare a dare un nuovo significato al termine “spaesamento”. Un’esperienza in prima persona dalla parte di chi assiste e di chi fugge, in cui lo spettatore diventa parte attiva e si trova a decidere personalmente se prendere posizione e reagire, oppure subire e adeguarsi. In gioco, le emozioni e le sensazioni che si provano di fronte all’“altro”, ovvero allo "straniero", che non si conosce e che diventa un muro bianco sul quale proiettare proprie paure, come quella di vedersi rubare l’identità, gli oggetti e le relazioni che la disegnano. L'idea di questo spettacolo particolare e conivolgente nasce dalla riflessione degli autori Presotto e Dalla Via sul "dramma del profugato", causato dalla "Strafexpedition" austroungarica, che tra il maggio e l’agosto del 1916 causò l’esodo di 76.338 abitanti. Un fiume di profughi che vennero smistati, frammentando comunità e famiglie, nei paesi di pianura, in altre città del nord Italia e in piccola parte anche nel Sud, con un’accoglienza spesso carica di sospetto e ostilità. Partecipazione a numero limitato, prenotazione consigliata. Carlo Presotto, direttore artistico de La Piccionaia, è regista, autore, attore e formatore: la sua curiosità lo ha portato ad esplorare e indagare i luoghi di confine tra teatro e video, tra performance e rappresentazione, tra infanzia ed età adulta, tra educazione e teatro. Diego Dalla Via, autore e attore con la sorella Marta nella compagnia Fratelli Dalla Via, vive e lavora a Tonezza del Cimone. Biglietti on line su: www.teatroastra.it/portfolio-item/carlo-presotto-diego-dalla-viamemorie-del-nostro-fugimento-partire-e-un-po-morire/. I biglietti saranno in vendita anche a partire dalle 20 di mercoledì 18 gennaio in Basilica Palladiana. Prezzi: 12 euro intero e 10 euro ridotto. Info e biglietteria: Ufficio Teatro Astra contrà Barche 55 Vicenza - 0444.323725 - info@teatroastra.it.

ELENCO TEATRO

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • FAMIGLIE A TEATRO - tutti gli appuntamenti

    • dal 3 novembre 2019 al 22 marzo 2020
    • Teatro Astra
  • Stagione teatrale di Thiene: tutti gli spettacoli

    • dal 4 novembre 2019 al 26 marzo 2020
    • Teatro Comunale di Thiene
  • Stagione teatrale di Bassano: tutti gli spettacoli

    • dal 3 dicembre 2019 al 23 marzo 2020
    • Teatro Remondini

I più visti

  • Festa Greca a Marostica

    • Gratis
    • dal 20 al 23 febbraio 2020
    • Piazza Castello
  • Ogni giorno tutti i mercati in città e in provincia di Vicenza

    • Gratis
    • dal 20 settembre 2019 al 20 settembre 2020
    • piazze
  • Carnevale di Vicenza: sfilata in corso Palladio con arrivo a Campo Marzo 

    • Gratis
    • 22 febbraio 2020
    • Location Varie
  • Carnevale di Bassano: tutti gli eventi

    • Gratis
    • dal 22 al 25 febbraio 2020
    • centro storico
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    VicenzaToday è in caricamento