"Intime Fremde": confini, identità e cittadinanza al Teatro Comunale di Vicenza

"Intime Fremde" (immagini di archivio)

Venerdì 17 febbraio alle 20:45 presso la Sala del Ridotto al Teatro Comunale di Vicenza in viale Mazzini 39 andrà in scena lo spettacolo "Intime Fremde" (in italiano "Intimi Stranieri") di Welcome Project per una produzione Teatro del Lemming in collaborazione con "Tatwerk Performative Forschung Berlin" nell'ambito della rassegna del teatro contemporaneo per la 10° stagione artistica. "Intime Fremde" è uno spettacolo dedicato ad una riflessione sui concetti di confini, identità, cittadinanza, all'incontro/scontro di anatomie culturali ed emotive. Uno spazio in cui guardare in controluce le paure e i desideri di un'umanità, divisa tra il bisogno di appartenenza e quello di libertà. L'Europa ci ha abituati a viaggiare low cost e a sentirci a casa in tutti i paesi dell' Unione; ma il vecchio continente è in reltà spaventato, chiude i propri confini, mentre il Mediterraneo diventa sempre più una fossa comune. Perchè i confini esistono, nascosti ovunque, nella vita di tutti i giorni e se da una parte è vero che siamo tutti biologicamente simili, dall'altra è altrettanto vero che siamo tutti culturalmente diversi e dotati di diversi diritti.

In scena tre attrici che vivono in Germania, ma che hanno tre origini culturali differenti: costruiranno barriere e cercheranno spazi di intimità. "Welcome Project" è un progetto artistico al femminile nato a Berlino nel 2015 da un'idea di Chiara Elisa Rossini, attrice che fin da giovanissima ha cominciato il suo apprendistato all'interno del Teatro del Lemming. Il nome del progetto nasce dalla sua esperienza personale come emigrata a Berlino, da una particolare idea di teatro, capace di definirsi come spazio extra-ordinario, e dal film Welcome di Philip Loiret. Attualmente il gruppo è formato da quattro artiste residenti in Germania, ma provenienti da paesi diversi (Italia, Libano, Kurdistan). Interpreti: Aurora Kellermann, Lina Zaraket, Serfiraz Vural. Regia: Chiara Elisa Rossini. Al termine dello spettacolo è previsto un "Incontro con il pubblico", condotto dal critico teatrale e blogger Simone Pacini insieme ad una conversazione con gli artisti. Biglietti: 12 euro ridotto - 15 euro intero (più i diritti di prevendita). Lo spettacolo è inserito nella rassegna "Nel Segno di Dioniso: Nuovi Linguaggi della Scena", ideata e diretta dal Teatro del Lemming, realizzata in collaborazione con l'Assessorato alla Crescita del Comune di Vicenza e con la Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza, prodotta da AB 23 - Centro Internazionale di Produzione e Ricerca Teatrale - il teatro dello spettatore. Info: www.tcvi.it.

ELENCO TEATRI

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Muoiono gli Dei che non sono cari ai giovani: ciclo di spettacoli classici al Teatro Olimpico

    • dal 19 settembre al 27 ottobre 2019
    • Teatro Olimpico
  • Vittorio Sgarbi: Lectio Olimpica

    • dal 26 al 27 ottobre 2019
    • Teatro Olimpico
  • “Terrestri 2019-20” la scena contemporanea al Teatro Astra

    • dal 15 novembre 2019 al 3 aprile 2020
    • Teatro Astra

I più visti

  • Le maestose statue di Dali a Vicenza

    • Gratis
    • dal 4 settembre 2019 al 26 gennaio 2020
    • Location Varie
  • Il bar sulla terrazza della Basilica palladiana: il panorama più bello che c'è

    • dal 2 agosto al 31 ottobre 2019
    • Basilica Palladiana
  • Ottobre rosa, mese della prevenzione del tumore al seno: tutte le iniziative

    • Gratis
    • dal 22 settembre al 25 ottobre 2019
    • comuni del vicentino
  • Ogni giorno tutti i mercati in città e in provincia di Vicenza

    • Gratis
    • dal 20 settembre 2019 al 20 settembre 2020
    • piazze
Torna su
VicenzaToday è in caricamento