Diventiamo umani, incontro davanti alla chiesa di Cassola

Esplorando strade di dialogo, praticando l’integrazione, esercitando la solidarietà.L’unica passione: l’umano di ciascuno!Ti aspettiamo Venerdì 28 febbraio ore 21presso il Sagrato della chiesa di San Giuseppe a Cassola - Viale San Giuseppe 98

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VicenzaToday

A Bassano del Grappa, da un po’ di tempo, si sta incontrando un Coordinamento di Parrocchie, Associazioni e persone, nel tentativo di mettere in relazione tutti coloro che, senza etichette, condividono quella visione del mondo per cui l’altro, ogni altro, è un fratello da accogliere e aiutare. Il Coordinamento intende esplorare strade di dialogo, di integrazione, di concretizzazione del desiderio di diventare umani, ancora e di nuovo non lo fossimo più o non lo fossimo abbastanza. Siamo convinti che mai come in questo nostro tempo siano urgenti e necessari un risveglio di coscienza, una mobilitazione diffusa e una resistenza attiva da parte di persone che mettano al centro di ogni azione il principio umanità. DIVENTIAMO UMANI è lo slogan di un’iniziativa che prende spunto da quelle analoghe che sono già state tenute in diverse località del vicentino nel corso del 2019, allora per esprimere solidarietà e vicinanza alle persone costrette a bordo delle navi Open Arms e Ocean Viking. Lo scopo era di essere vicini ai naufraghi e all'equipaggio, in attesa che venisse loro assegnato un porto sicuro. Tra loro molti erano i bambini, le donne e gli uomini fuggiti dai lager libici, vittime di violenze indicibili. Oggi, ancora vicini a chi cerca futuro, terra, casa, affetti e spesso sperimenta rifiuto, sfruttamento, ingiustizia, violenza.

Con tanti di voi vorremmo incontrarci venerdì 28 febbraio dalle ore 21 sul sagrato della chiesa di San Giuseppe a Cassola (Viale San Giuseppe 98). Crediamo che anche un semplice incontro sul sagrato di una chiesa, o sulla piazza di un quartiere, possa trasformarsi in un’occasione preziosa per diffondere speranza, fiducia e una risposta positiva alla marea di disumanità che tutto sembra poter travolgere. Allora (RI)DIVENTIAMO UMANI! Chi si può fermare per tutta la notte porti con sé ciò che serve per un pernottamento all’aperto, sarà coraggiosa espressione di solidarietà nei riguardi di chi le notti fredde le sperimenta spesso. La serata sarà soprattutto occasione di riflessione attraverso la proposta di: testimonianze, letture, canzoni, video. Piccoli semi di speranza gettati cocciutamente su terreni che sembrano inariditi e sterili. I promotori del coordinamento sono: Vicariato di Rosà - Color Cooperativa Sociale ONLUS di Bassano del Grappa - Associazione Casa a Colori

I più letti
Torna su
VicenzaToday è in caricamento