"Pittura su Maiolica" con "Sbittarte" al "Pomopero"di Breganze

Pittura su Maiolica (immagini di archivio)

Mercoledì 29 marzo alle 19 l'Osteria Creativa "Pomopero" di Breganze in via Castelletto 84 organizza il workshop di "Pittura su Maiolica" con l'associazione culturale "Sbittarte". Il locale breganzese ospita esposizioni di artisti emergenti della zona e ogni ultimo mercoledì del mese offre workshop di pittura. Ogni giovedì concerti live e ogni weekend musica con dj set. Il "Pomopero" propone long drink, cocktail, vini, birre, liquori, rum e distillati oltre ad una vasta offerta dalla cucina dalle bruschette ai club sandwich fino agli hamburger e agli snack. Orari di apertura: dalle18.00 alle 2.00 (chiuso il maretdì). Per informazioni ed iscrizioni: info@pomopero.it - 0445.300589.

TECNICA DELLA MAIOLICA: SMALTATURA E DECORAZIONE. Lo smalto per maiolica viene preparato sciogliendo in acqua il composto di minerali già pronti. Uno smalto bianco di fondo verrà steso sulla superficie dell’oggetto per renderlo impermeabile e per poterla decorare. La smaltatura può essere eseguita a pennello, a scascata, a spruzzo (aspersione) o seguendo una tecnica antichissima, per immersione (consiste, nell’immergere gli oggetti in un bagno di smalto bianco). Questa operazione richiede molta abilità da parte del vasaio per far depositare una giusta ed omogenea quantità di smalto su tutta la superficie. Per evitare imprecisioni nel disegno si ricorre spesso all’antica tecnica dello spolvero. Si tratta di un foglio di carta traslucido forato ad ago lungo i contorni del disegno da riprodurre che, appoggiato alla superficie del vaso, viene battuto con un tampone di stoffa contenente polvere di carbone. Questa, attraverso i fori della carta, si deposita sulla superficie del vaso, tracciando i contorni del disegno su cui verranno applicati i colori. La traccia lasciata dalla polvere di carbone viene ripassata a pennello dal pittore, che applica, sempre a pennello, i colori per completare il disegno. Gli speciali colori da ceramica si ottengono con diversi ossidi metallici, terre e minerali. Le tonalità verdi con l’ossido di rame, quelle gialle con l’ossido di ferro, mentre l’ossido di cobalto produce gli azzurri e l’ossido di manganese i bruni. Colori e smalto devono essere poi cotti per acquistare consistenza e brillantezza, quindi i vasi verranno nuovamente infornati per una seconda cottura, detta di “bello” a circa 920-940° C.

ELENCO CORSI

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Corsi, potrebbe interessarti

  • Corso di stiramento dei meridiani

    • dal 22 ottobre al 30 dicembre 2019
    • https://www.associazioneangelidiluce.it
  • Laboratorio di Teatro Comico Matinée di Igi Meggiorin

    • dal 14 al 28 ottobre 2019
    • Porto Burci

I più visti

  • Le maestose statue di Dali a Vicenza

    • Gratis
    • dal 4 settembre 2019 al 26 gennaio 2020
    • Location Varie
  • Il bar sulla terrazza della Basilica palladiana: il panorama più bello che c'è

    • dal 2 agosto al 31 ottobre 2019
    • Basilica Palladiana
  • Asiago foliage

    • Gratis
    • dal 19 al 20 ottobre 2019
    • Centro Storico di Asiago
  • Festa del Maron 2019 in Valrovina a Bassano

    • Gratis
    • dal 12 al 20 ottobre 2019
    • Valrovina di Bassano del Grappa
Torna su
VicenzaToday è in caricamento