"Le Grotte di Oliero" a Valstagna: il mondo sommerso dell’acqua

  • Dove
    Grotte di Oliero
    Via Oliero di Sotto
    Valstagna
  • Quando
    Dal 01/06/2017 al 31/08/2017
    9:00 - 18:00 il 2/4/5/11/12 Giugno / 9:00 - 18:00 Aperto tutti i giorni dal 13 Giugno fino ad Agosto
  • Prezzo
    Intero: 7.50 euro - Ridotto: 6 euro - Solo Parco: 3 euro - Gratuito per i bambini fino a 4 anni
  • Altre Informazioni
    Tema
    Festa mamma
    Evento per bambini
Grotte di Oliero (immagini di archivio)

Ogni weekend da marzo a novembre si potranno visitare le Grotte di Oliero a Valstagna con il loro fantastico mondo sommerso dell’acqua, scavato nella roccia e incastonato tra due maestose corone di montagne, l’Altopiano di Asiago e il Massiccio del Monte Grappa. All’interno del complesso delle Grotte di Oliero, si possono ammirare 4 grotte: la principale, il Covolo dei Siori, dove l’ingresso avviene tramite una piccola imbarcazione di legno e la visita prosegue a piedi tra stalattiti e stalagmiti, che fanno da scenario ad un luogo incantato. Le altre due grotte, rappresentano l’antica via d’uscita dell’acqua dell’altopiano di Asiago. Oltre alle grotte, è possibile visitare il parco naturale delle Grotte di Oliero, i Musei di Speleologia e Carsismo A. Parolini e il Museo delle Cartiere. Le Grotte di Oliero sono inserite all’interno di un parco botanico, immerso nella vegetazione naturale del versante realizzato dal naturalista Alberto Parolini nell’800. Alle quote più basse si possono osservare i tipici fiori, che popolano le aree prealpine venete poste tra la pianura e le Dolomiti.

LE GROTTE DI OLIERO: il Covol dei Siori è stata diviso in tre parti con la parte turistica, quella sommersa e i rami alti, mentre per le altre cavità tale distinzione non ha senso. La parte turistica vede l’ingresso si presenta di forma rettangolare di circa 3 metri di altezza e 12 di larghezza e sul fondo scorre copioso il fiume Oliero. Risalendo il fiume per 20 metri si trova di fronte un laghetto, che sprofonda per 13 metri. Da questo laghetto, alimentato dal sifone sottostante, fuoriesce l’acqua che forma, assieme alla sorgente del Covol dei Veci, il fiume Oliero. Superato con la barca il laghetto, nelle cui acque si specchiano stalattiti e festoni che ricoprono le numerose nicchie e camini poste sul soffitto della grotta, si sbarca sul molo interno e ci troviamo davanti ad una grande spaccatura (Crepo dee Soree) da dove, un tempo, usciva l’acqua del fiume Oliero. Si continua fino a giungere alla Sala della Colata dove un’enorme colata calcarea copre una parete della sala.

RAMI ALTI: nella parte alta della Sala della Colata, a 20 metri dal suolo, si aprono i Rami Alti che sono percorribili per 150 metri e che si dividono in due: Ramo Fossile e Ramo dei Pantani. Dopo aver percorso 20 metri di cunicolo si entra nella Sala delle Candele con una miriade di stalattiti pendono dal soffitto e altrettante stalagmiti si elevano dal pavimento. A sinistra, preso il Ramo Fossile, si arriva alla Saletta Amadio con depositi calcarei sotto forma di stalattiti, stalagmiti, eccentriche, capelli d’angelo, vaschette e festoni. La parte terminale si chiude con il ramo di destra o Ramo dei Pantani, chiamato per la presenza di fango e sabbia sul pavimento. Il ramo si raggiunge percorrendo un cunicolo scavato artificialmente nel fango con numerose le stalattiti e le stalagmiti che, unendosi, spesso formano delle colonne. Qui termina la parte percorribile della grotta, anche se da qui si dipartono numerosi cunicoli di piccole dimensioni.

PARCO DELLE GROTTE DI OLIERO: attraverso il parco delle grotte si snoda il “sentiero natura”, un percorso naturalistico che guida il visitatore a scoprire i vari aspetti di questo suggestivo ambiente. Lungo l’itinerario le varie piante erbacee, gli alberi e gli arbusti sono identificati da una targhetta, che ne indica il nome. In alcune localizzazioni significative dei tabelloni tematici si illustra la vita del bosco, i rapporti tra l’uomo e l’ambiente, la flora e la fauna, la geologia delle montagne, che testimonia un’antica attività vulcanica. Li sovrastano altissime pareti rocciose sulle quali si può ammirare un ricco campionario della flora rupestre, primo fra tutti in bellezza il "Raponzolo di Roccia". Si scende a raggiungere la conca tra le due grotte principali, completamente circondata dalle acque sorgive ed immersa nel verde di piante secolari. Vicinissima si apre la bassa e larga imboccatura del Covolo dei Siori o Grotta Parolini (tratto da www.grottedioliero.it).

IMMERSIONI SUBACQUEE: sono possibili nel Covol dei Siori e nel Covol dei Veci previa autorizzazione da richiedere al comune di Valstagna. In genere le autorizzazioni sono concesse nel periodo di chiusura delle grotte. E' bene sapere che si tratta di sifoni, che presentano un certo pericolo per chi si immerge. Si raccomanda sempre l’uso di attrezzatura idonea, oltre al consiglio di immergersi solo se adeguatamente addestrati all’immersione sotterranea. I Gruppi Speleosubacquei, una volta avuta l’auotrizzazione del comune, dovranno prendere accordi con la "Società Ivan Team", che darà le opportune disposizioni per l’accesso all’area delle grotte. Il costo del biglietto d’ingresso all’area è di 6 euro ridotto a persona.

STORIA DELLE GROTTE DI OLIERO: fu Alberto Parolini, appassionato naturalista, ad esplorare per primo il bacino dell’Oliero, a scoprire gli ingressi delle grotte e ad aprirle al pubblico fi dal 1832. La famiglia Parolini possedeva tutta l’area bagnata dal corso dell’Oliero, e quindi il giovane Alberto ebbe modo di compiervi delle escursioni. Per la copiosità e la costanza dell’acqua che usciva dalla montagna e per la presenza già nota di un paio di grotte, egli ipotizzò una rete idrica sotterranea ricca di altre cavità. Fece alcuni lavori per allargare alcune crepe nella roccia, utilizzando della dinamite, e nel 1822 potè attraversare per primo il laghetto interno del Covol dei Siori.

BIGLIETTI: 7.50 intero (parco incluso) dai 13 anni ai 64 anni - 6 euro ridotto (parco incluso) dai 5 anni ai 12 anni, Over 65 anni, gruppi superiori alle 40 persone, portatori di handicap e forze dell’ordine - 3 euro solo parco dai 5 anni compiuti in poi (se non in possesso di uno dei due biglietti sopra) - Gratuito per i bambini fino 4 anni.

ORARI DI APERTURA: Giugno il 2, 4, 5 e 11,12 giugno dalle 9 alle 18 e dal 13 giugno aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18 / Luglio - Agosto aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18.

INFORMAZIONI: Grotte di Oliero - Valstagna - via Oliero di Sotto 85 - 0424.99363 fax 0424.558251 - facebook.com/grottedioliero - www.grottedioliero.it - info immersioni: 0424.558250.

grotte di oliero valstagna-2

ELENCO ESCURSIONI

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Escursioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Le maestose statue di Dali a Vicenza

    • Gratis
    • dal 4 settembre 2019 al 26 gennaio 2020
    • Location Varie
  • Il bar sulla terrazza della Basilica palladiana: il panorama più bello che c'è

    • dal 2 agosto al 31 ottobre 2019
    • Basilica Palladiana
  • Asiago foliage

    • Gratis
    • dal 19 al 20 ottobre 2019
    • Centro Storico di Asiago
  • Festa del Maron 2019 in Valrovina a Bassano

    • Gratis
    • dal 12 al 20 ottobre 2019
    • Valrovina di Bassano del Grappa
Torna su
VicenzaToday è in caricamento