"Le Galline Felici": colazione solidale con Paolo Costa al "No Dal Molin"

Le Galline Felici (immagini di archivio)

Domenica 22 gennaio alle 11 è in programma l'incontro culturale “Le Galline Felici” per la colazione solidale con una spremuta insieme a Paolo Costa presso il presidio permanente "No Dal Molin" di Vicenza in strada Ponte del Marchese (zona Laghetto) nell'ambito delle iniziative previste dal 12 al 16 gennaio (vedi programma). Paolo Costa racconterà la propria esperienza di economia solidale del consorzio siciliano “Le Galline Felici”, che in un contesto complicato, che porta all'abbandono della terra, propone un modello colturale, economico e sociale per invertire la rotta. L’azienda nasce alla fine del 2002 con lo scopo di recuperare i terreni della famiglia Costa semi-abbandonati, vivere secondo ritmi più consoni ad una ricerca del benessere a prescindere dall’aspetto puramente economico, avere una redditività aziendale che permetta di condividere con altri il lavoro e dare ad altri la possibilità di una giusta remunerazione. Paolo Costa decise di ristruttare la sua casa da abidire a Bed&Breakfast e di coltivare la terra insieme alla moglie Pia. Dopo i primi anni di tentativi ed i relativi errori, l’incontro con altri produttori biologici segna il deciso cambio di direzione verso un sistema produttivo rivolto direttamente a soddisfare l’esigenza dei consumatori e non più a commercializzare attraverso intermediari che impedivano qualsiasi possibilità di sviluppo. I primi mercatini biologici, i primi contatti con i G.A.S. e l’incontro con l’associazione Siqillyàh, sono stati fondamentali per capire il vero significato di fare agricoltura sostenibile e capire quanto sia importante l’economia basata sulle relazioni con chi acquista i prodotti della terra siciliana. Allo stato attuale l’azienda è suddivisa in diverse zone: Zafferana Etnea frazione Pisano (CT) con terreno coltivato a vigneto da vino (in fase di reimpianto), frutteto (in progetto di riconversione da monocultura a polivalente) ed aree libere per ortaggi (appena iniziato dopo alcune prove); Antillo-Limina (ME) in 3 diversi appezzamenti su terreni con forti pendii o piccoli terrazzamenti con un noccioleto (con bosco misto) e 2 uliveti; Santa Venera (CT) con un avocadeto in gestione ad un cugino di Costa in un contesto non bio di agrumi, che non vuole cambiare metodo di coltivazione, con l'obiettivo di convincerlo che il bio è l’unica strada percorribile. Da 2 anni "Le Galline Felici" si è avvicinato alla "Permacultura", cercando di seguirne i criteri per la conduzione dei terreni ed in generale per ridurre gli sprechi ed ottimizzare le risorse con il desiderio di realizzare una fattoria didattica ed un centro di permacultura dove fare incontri e sperimentazioni. Da giugno 2011 l'azienda è "host wwoof"in cambio di ospitalità si riceve un aiuto nella coltivazione e nella raccolta dei frutti. Lo scambio culturale con persone di tutto il mondo è comunque lo scopo principale di chi gravita in questa orbita sia come ospitante che come viaggiatore.

ELENCO INCONTRI

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Jacopo Bulgari d'Elci racconta il potere attraverso le serie tv

    • Gratis
    • dal 3 al 4 luglio 2020
    • Fondazione Monte di Pietà
  • Porto Burci: Strade Rotte, reading musicale

    • Gratis
    • 9 luglio 2020
    • Porto Burci

I più visti

  • Ogni giorno tutti i mercati in città e in provincia di Vicenza

    • Gratis
    • dal 20 settembre 2019 al 20 settembre 2020
    • piazze
  • Film all'aperto: la programmazione del "Cinema Sotto le Stelle" ai Chiostri di Santa Corona

    • dal 1 luglio al 31 agosto 2020
    • Chiostri di Santa Corona
  • Cinema all'aperto Schio

    • dal 30 giugno al 25 agosto 2020
    • Anfiteatro di Palazzo Toaldi Capra
  • Montecchio Maggiore - tutti gli eventi della settimana

    • fino a domani
    • dal 26 giugno al 5 luglio 2020
    • Location Varie
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    VicenzaToday è in caricamento