Polemica Bulgarini Donazzan: interesse del vice sindaco per messa in latino

Comunicato di Messa latina Vicenza

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VicenzaToday

Non c'è pace tra gli ulivi a Vicenza e dintorni. Dopo lo spettacolo blasfemo del 18 settembre 2015 di Angelica Liddell che ha offerto uno show erotizzante su un testo del Nuovo Testamento con Gesu' Cristo nudo sulla scena ( trasfusione, mastubazione col crocifisso ecc…), stavolta il comune di Bassano ha concesso il patrocinio alla rassegna Operaestate in cui figurano due spettacoli dal titolo ''Migrant Bodies'' e ''Performing gender''; soprattutto quest'ultimo ha attirato le giuste critiche di Elena Donazzan, assessore regionale all'Istruzione, secondo la quale il collega bassanese Cristiano Corazzari dovrebbe togliere ogni patrocinio in quanto sono utilizzati fondi pubblici e comunitari per una iniziativa dal valore dubbio.

Nella polemica si è testè inserito il vicesindaco di Vicenza Jacopo Bulgarini d'Elci che ha stigmatizzato come inacettabili le affermazioni dell'Assessore Regionale. Noi come cattolici non possiamo che essere d'accordo con Elena Donazzan, al di fuori, beninteso, da ogni partigianeria politica. L'ideologia gender sta diffondendo il suo pensiero in ogni spazio della società con l'avallo delle istituzioni che vogliono farla passare come conquista di civiltà mentre è solo un modo per scardinare la famiglia, cellula insostituibile e fondante del consorzio umano.

Bulgarini d'Elci, notoriamente non credente, è persona onesta intellettualmente. Nonostante il disaccordo sulla vicenda Liddell sembra abbia dimostrato interesse per la situazione dei fedeli legati alla Messa in latino che dal 2010 sono stati esiliati dalla centro storico e nonostante le nuove richieste e l'intervento della Pontificia Commissione Ecclesia Dei non sono ancora riusciti a piegare la Curia. E' una palese e grave violazione del Motu Proprio Summorum Pontificum di Benedetto XVI. Il clero vicentino non si dimostra compassionevole né , siamo sicuri, si esprimerà su Operaestate com'è stato per il Teatro Olimpico. Alcuni preti si baloccano a benedire nozze sodomitiche, com'è avvenuto a Schio.

Bulgarini d'Elci invece si trova di fronte a una bella occasione per riscattarsi nel caso provi interesse per queste nostre peripezie (oltre a cambiare opinione sul modus operandi di certi artisti). Ci auguriamo che anche altri esponenti poltici di buona volontà come lui abbraccino codesta causa per il bene spirituale dei fedeli per i diritti di Dio nella società. Proprio ieri il è stato l'anniversario dell'uccisione del servo di Dio Gabriel Garcia Moreno , presidente cattolico dell'Ecuador, ammazzato da un sicario della Massoneria il 6 agosto 1875; fu un infaticabile sostenitore della regalità sociale di Gesu' Cristo, il quale va onorato anche pubblicamente: che questo testimone della Fede ci sostenga in questa santa battaglia!! Ad maiorem Dei gloriam I fedeli che hanno richiesto la Messa nell’est veronese e a Vicenza dal 2008 al 2015

I più letti
Torna su
VicenzaToday è in caricamento