La star pop rock americana Steve Wynn al CSC di San Vito di Leguzzano

Steve Wynn (immagini di archivio)

Venerdì 14 ottobre alle 22 Steve Wynn, uno degli artisti più importanti della scena pop rock americana, sarà ospite al CSC (Centro Stabile di Cultura) di San Vito di Leguzzano in via Leogra per un concerto rock in esclusiva come unica data in Veneto nel suo tour europeo. Il famoso musicista ha prodotto almeno 25 album in 25 anni di carriera, dagli anni ’80 come leader dei "Dream Syndicate", la band storica che insieme a REM e Sonic Youth ha maggiormente influenzato la scena indie rock americana degli anni ’80. Di grandissmo successo anche la sua continua produzione da solista per tutti gli anni ’90 e 2000. Link: www.stevewynn.netwww.facebook.com/stevewynn/. In apertura suonerà il giovane cantautore romagnolo Federico Braschi, che presenterà il nuovo disco “Richmond” inciso con JD Foster. Contributo all’ingresso: 10 euro e 5 euro per gli studenti con documento. Ingresso riservato ai soci CSC.

ELENCO CONCERTI

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Hello Folks:  Concerti sotto la vigna

    • Gratis
    • dal 27 aprile al 8 giugno 2019
    • La Meneghina
  • Morricone al chiaro di luna • Bassano Del Grappa

    • 14 giugno 2019
    • Villa Angaran San Giuseppe
  • New Conversations - Vicenza Jazz

    • dal 9 al 19 maggio 2019
    • Centro Storico di Vicenza

I più visti

  • “Orsi & uomini" al Museo Naturalistico Archeologico

    • dal 28 settembre 2018 al 30 giugno 2019
    • Museo naturalistico archeologico
  • Corsi di ballo caraibico

    • dal 18 settembre 2018 al 28 giugno 2019
    • Sala Comunale Polivalente
  • Antica Fiera di Primavera: mercato tutto il giorno domenica a Camisano

    • dal 9 al 19 maggio 2019
    • centro storico
  • Hello Folks:  Concerti sotto la vigna

    • Gratis
    • dal 27 aprile al 8 giugno 2019
    • La Meneghina
Torna su
VicenzaToday è in caricamento