Vicenza, è tempo di saldi: al via il 5 gennaio

Scatterà nel ponte lungo dell'Epifania la corsa al ribasso. Secondo le stime dell'Ufficio studi nazionale Confcommercio l'acquisto medio a famiglia dovrebbe essere di 344 euro

Dal 5 gennaio scatterà la corsa al ribasso nella città berica. Le previsioni sui saldi invernali 2017 puntano sulla stabilità: 344 euro dovrebbe essere l'acquisto medio a famiglia e 147 quello a persona, secondo le stime dell'Ufficio studi nazionale Confcommercio.

Cifre che Matteo Garzaro, presidente provinciale di Federmoda Confcommercio, si sente di sottoscrivere anche a livello vicentino: "Non penso ci discosteremo di molto. Gli acquisti saranno, come oramai avviene da tempo, mirati, punteranno sulla qualità e su ciò che è strettamente necessario per rinnovare il guardaroba. Gli sconti saranno fin da subito alti, almeno il 30%, per cogliere l'interesse che i saldi hanno sempre nei primi giorni di svolgimento. Poi, in un paio di settimane, si torna più o meno alla normalità".

Il presidente provinciale di Federmoda Confcommercio interviene anche sull'abitudine di qualche operatore di lanciare le sue promozioni in anticipo, cercando di "rubare il tempo" alla concorrenza: "Oramai è inutile anche polemizzare: qui va ripensata in toto la norma, che non è più adeguata ai tempi delle promozioni via web, social e messaggini. Ma soprattutto va trovato tra le Regioni confinanti un accordo per uno spostamento in avanti della data dei saldi, perché siano veramente vendite di fine stagione". 

"Una nuova legge sulle vendite promozionali - conclude Garzaro -  sarebbe l'occasione per avviare un reale confronto in tutta la filiera - produttori, grande distribuzione e negozi multimarca - per un rilancio del settore moda, oggi in difficoltà nel mercato interno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento