Truffati delle banche, c'è l'indennizzo. Lega: "Promessa mantenuta"

Il Sottosegretario all'Economia e finanze esprime "soddisfazione per la firma da parte del Ministro del terzo decreto Fir"

Il Sottosegretario all'Economia e finanze Massimo Bitonci

"Promessa della Lega mantenuta, i truffati delle banche potranno ora richiedere l’indennizzo". Lo dichiara il Sottosegretario all'Economia e finanze della Lega, Massimo Bitonci, esprimendo "soddisfazione per la firma da parte del Ministro del terzo decreto Fir (Fondo indennizzo risparmiatori).

"Gli azionisti vittime del crack delle banche popolari venete potranno avere finalmente l’atteso ristoro. Le domande - spiega Bitonci - dovranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica sul sito https://fondoindennizzorisparmiatori.consap.it/ e gli interessati avranno 180 giorni di tempo per presentare l’istanza". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Sottosegretario Bitonci esprime soddisfazione anche per l’ampliamento della platea "che abbiamo ottenuto - precisa - escludendo dalla soglia a 100mila euro del patrimonio mobiliare le polizze vita ed altri strumenti finanziari e dalla soglia di reddito a 35mila euro nell'anno 2018 le prestazioni di previdenza complementare erogate sotto forma di rendita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal 1 giugno l'obbligo di mascherina all'aperto non c'è più

  • Eclissi: in arrivo lo spettacolo della 'Luna delle Fragole'

  • Runner sale sulla cresta, scivola e fa un volo di un centinaio di metri: muore 37enne

  • Schianto tra moto sul Grappa: padre e figlia perdono la vita

  • Coronavirus, stop mascherine all'aperto: nuova ordinanza di Zaia

  • Le norme per viaggiare in auto ancora in vigore: multe e numero di passeggeri

Torna su
VicenzaToday è in caricamento