Tasse a Vicenza: niente rata ad ottobre per Tasi e Imu

La scadenza del 16 ottobre riguarda i Comuni che, a differenza di Vicenza, non hanno deliberato in tempo utile le aliquote per l'anno 2014, e quindi hanno posticipato ad ottobre la prima rata di giugno

I contribuenti del Comune di Vicenza non devono pagare Tasi e Imu entro la scadenza del 16 ottobre. Lo precisa il settore tributi a seguito di numerosissime richieste da parte di cittadini. Quella scadenza, infatti, riguarda i Comuni che, a differenza di Vicenza, non hanno deliberato in tempo utile le aliquote per l'anno 2014, e quindi hanno posticipato ad ottobre la prima rata di giugno.

“Purtroppo – è il commento dell'assessore alle risorse economiche Michela Cavalieri – al disagio patito a giugno a causa della confusione normativa creata dallo Stato su queste imposte si aggiunge ora nuovo caos, dovuto alla pubblicizzazione di scadenze che non riguardano i nostri contribuenti, perché il Comune di Vicenza ha definito per tempo le aliquote, rispettando le tempistiche richiesta da Roma. Mi auguro che con il nuovo anno l'intero sistema della tassazione locale venga semplificato e unificato, sia per quanto riguarda le imposte, sia in termini di scadenze”. La prossima scadenza della rata di saldo di Tasi e Imu è fissata per i contribuenti del Comune di Vicenza al 16 dicembre.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici in casa? Ecco come allontanarle subito

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

  • Atletica in lutto: Alen non ce l'ha fatta, giovane promessa muore a 18 anni

  • Violento schianto auto-moto in provincia: centauro in gravi condizioni

Torna su
VicenzaToday è in caricamento