La prima udienza del maxi processo Popolare di Vicenza: la diretta

Sono circa 500 le parti civili accolte, tra cui il Comune di Vicenza. L'ipotesi di reato per Gianni Zonin e c., formulata dai pubblici ministeri Gianni Pipeschi e Luigi Salvadori, è di aggiotaggio, ostacolo alle autorità di vigilanza e falso in prospetto informativo

Immagine di archivio

Al via il maxi processo contro i vertici della Banca Popolare di Vicenza, accusati di  di aggiotaggio, ostacolo alle autorità di vigilanza e falso in prospetto informativo. Circa 500 le parti civili ammesse, tra cui il Comune. 

La diretta dalle 9

Foto e video sulla nostra pagina Facebook

Mentre è inziato il deposito degli atti, davanti al tribunale, sin dalle prime del mattino, si sono radunate circa 200 persone.

Com'è noto, le posizioni degli azionisti truffati sono diverse: alcuni riparmiatori mirano ad ottenere un risarcimento veloce, mentre un'altra parte preferisce contrattare di più con il governo per avere più sicurezze e più denaro. 

L'avvocato del principale imputato, Gianni Zonin, Enrico Ambrosetti, ha dichiarato a margine che è certo che il suo assitito verrà dichiarato estraneo ai fatti. Si attende, inoltre, di sapere dove si terranno le prossime udienze, probabilmente a Padova. 

Le testimonianze fuori dal tribunale

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici in casa? Ecco come allontanarle subito

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Atletica in lutto: Alen non ce l'ha fatta, giovane promessa muore a 18 anni

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

  • Violento schianto auto-moto in provincia: centauro in gravi condizioni

  • Lady Blue si dà al porno: sarà la protagonista del nuovo Ciak di Rocco Siffredi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento