Popolare di Vicenza: "Nessuna vendita di azioni dalla Zonin"

Netta smentita da parte dell'azienda vitivinicola dell'ex presidente della Popolare su quanto trapelato su diversi quotidiani economici

La sede dell'azienda Zonin 1821

Nessuna vendita di azioni della BPVi da parte della Zonin. Netta smentita da parte dell'azienda vitivinicola dell'ex presidente della Popolare su quanto trapelato su diversi quotidiani economici. 

 "In riferimento alle notizie riportate da alcuni organi di stampa in riferimento alla vendita di azioni di Banca Popolare di Vicenza effettuata nel corso del 2015, ZONIN1821 intende precisare quanto segue - riferisce il comunicato - ZONIN1821, come peraltro già riportato dall’Amministratore Delegato Dott. Massimo Tuzzi nei giorni scorsi alla stampa con la frase “abbiamo venduto azioni per due terzi a parti correlate, in buona sostanza alla famiglia”, non ha mai venduto azioni di BPVI se non all'interno dell'ambito famigliare. In virtù di ciò, la famiglia Zonin attraverso le sue società è rimasta titolare dell’esatto numero di azioni che deteneva precedentemente a tale operazione. Si precisa inoltre che negli ultimi anni ZONIN1821 e la famiglia Zonin non hanno mai ceduto a terzi azioni della Banca Popolare di Vicenza ed anzi hanno sempre aderito a tutti gli aumenti di capitale effettuati dalla Banca stessa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Papà di due bimbi muore all'età di 42 anni, dolore e rabbia sui social: "Ciao Japo"

  • Bollo auto, le novità del 2020: a chi spettano gli sconti

  • Giocatore colto da malore in campo: trasportato d'urgenza al San Bortolo, è grave

  • Soldi smarriti per strada: individuata la proprietaria

  • Droga tra giovanissimi: scoperta serra artigianale in casa, in manette due coinquilini

Torna su
VicenzaToday è in caricamento