Mincato, le piccole imprese stanno sparendo. Ingressi nelle liste di mobilità aumentati del 14%

L'intervento durante la Giornata dell'economia. "Non facciamoci ingannare dai dati di iscrizione, si tratta di partite iva individuali, frutto della disoccupazione"

 Per la prima volta, dal 2008, si cominciano ad intravedere i primi segni di una timida ripresa nel vicentino. Il quadro però è in bianco e nero: la ripresa produttiva, che nel 2010 si è chiusa con un +6,7%, nei primi tre mesi del 2011 è ripartita col piede giusto crescendo di un altro 3,2% rispetto al trimestre precedente. Il boom dei prezzi delle materie primeha spinto ancora di più il fatturato, cresciuto del 5%. Anche l'occupazione, sia pure leggermente, riscopre l'ebbrezza di un segno positivo (+0,4%), ma preoccupa invece l'aumento degli ingressi nelle liste di mobilità a quota 1.892 (+14%). Confermano invece il trend positivo i dati riguardanti il calo dei fallimenti (da 79 a 46) e l'aumento sensibile dei prestiti bancari, per la prima volta tornati a un livello superiore rispetto a fine 2008. Il manifatturiero, settore portante dell'industria vicentina, mostra una velocità nettamente superiore (+3,2%) qui rispetto al dato nazionale (+0,3%). Positive, infine, le aspettative degli imprenditori per il resto dell'anno., presidente della Camera di commercio, è preoccupato per il destino delle piccole imprese, il motore stanco di quello che fu il miracolo nord-est: "Bisogna cambiare mentalità e crescere"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave perdita di gpl dal distributore di carburanti: pericolo esplosione

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

  • Schianto auto-moto sotto al cavalcavia: gravissimo centauro

Torna su
VicenzaToday è in caricamento