Estensione della rete fognaria a Santa Margherita di Rotzo

150.000 euro l'importo dei lavori, per dotare di moderne condotte una frazione in grande sviluppo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VicenzaToday

Sono stati consegnati nei giorni scorsi i lavori di estensione della rete fognaria per acque nere a Santa Margherita di Rotzo: un'area interessata di recente da un notevole sviluppo urbanistico, a destinazione prevalentemente turistico residenziale, dove a tutt'oggi gli scarichi si riversano su vasche private di tipo Imhoff. Si tratta di un intervento dell'importo di 150.000 euro, con cui prosegue il completamento del progetto generale dedicato all'adeguamento e alla riqualifica funzionale del sistema fognario della zona di ricarica dell'Altopiano di Asiago.

L'intera area necessita di un razionale ed efficiente sistema fognario, capace di preservare il territorio, delicato dal punto di vista geologico, da possibili forme di inquinamento. Il progetto in questione prevede quindi l'integrale ristrutturazione della rete di raccolta e smaltimento degli scarichi di origine civile che, tramite un collettore di recente realizzazione, verranno immessi nel sistema fognario gestito da AVS, in località Pedescala, nel comune di Valdastico, grazie a cui giungeranno al depuratore intercomunale di Thiene. Lo sviluppo delle condotte di fognatura previste in progetto avranno uno sviluppo di oltre 500 metri, costruiti pozzetti di ispezione, posti i necessari chiusini in ghisa e realizzati gli allacciamenti fognari alle utenze private: l'intervento servirà complessivamente 120 abitanti equivalenti.

Tutte le opere previste nel progetto presentano un impatto ambientale minimo, mentre contribuiranno significativamente a migliorare il livello di disinquinamento di un'area di territorio montano, particolarmente rilevante dal punto di vista paesaggistico ed ambientale. I lavori dovrebbero terminare entro l’inverno del corrente anno, ad assestamento scavi saranno eseguiti i tappeti bituminosi entro la primavera del 2018.

Torna su
VicenzaToday è in caricamento