Escort nel mirino del fisco, presto il turno dei facoltosi clienti

Auto di lusso, gioielli, perfino appartamenti: sono i regali dei "clienti affezzionati" e generosi che sono al vaglio della guardia di finanza, nell'ambito dell'inchiesta sull'evasione nel settore

Decine le protitute di lusso che lavorano nel vicentino

La guardia di finanza le aveva scovate, grazie ad una meticolosa indagine sugli annunci diffusi su internet. Ora le prostitute di lusso dovranno fare i conti con il fisco, sia per pagare la multa sui proventi di un'attività illecita sia per "regolarizzare" la loro posizione tributaria. In fondo si tratta di "lavoratrici autonome a domicilio".

Quello che fa tremare invece i clienti sono i costosi optional - auto, gioielli, case, pellicce - che le escort hanno giustificato come regali di frequentatori affezionati. Le fiamme gialle infatti stanno avviando i controlli sulla dichiarazione dei redditi dei facoltosi signori, per verificare che il contributo alle casse pubbliche sia congruo a tanta generosità. Leggi anche l'inchiesta delle fiamme gialle

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spiedo, grigliata che bontà: scopri dove mangiare le migliori del vicentino

  • Calcola il costo del bollo auto 2020: importi e cosa si rischia a non pagarlo

  • Le Sardine invadono piazza Matteotti

  • Tragedia lungo la A1, camionista muore schiacciato dal suo bisonte

  • Operaio schiacciato dal muletto: è grave

  • Frontale tra auto: grave un bimbo di soli due anni, feriti anche i genitori

Torna su
VicenzaToday è in caricamento