Aiuti per le famiglie in difficoltà in scadenza: potenziata la task force

Visto il grande numero di domande per il bando regionale, in scadenza il 21 novembre, il Comune di Vicenza ha potenziato il call center e prolungato l'orario di apertura degli uffici per la validazione

Code per la consegna dei moduli

Il notevole afflusso di cittadini che stanno presentando domanda per i bandi regionali per il sostegno economico alle famiglie in difficoltà ha reso necessario un potenziamento della task force attivata dall'assessorato alla comunità e alle famiglie del Comune per far fronte alle procedure di sua competenza.

COME FARE Per questo motivo il call center telefonico 0444222517 che assegna gli appuntamenti per la validazione delle domande è stato potenziato e resterà aperto non solo mercoledì 20 novembre dalle 9 alle 12.30 ma anche giovedì pomeriggio dalle 15 alle 18 e giovedì mattina dalle 9 alle 12. Secondo la procedura fissata dalla Regione, si ricorda che le domande vanno compilate esclusivamente sul sito della Regione entro le 12 di giovedì 21 novembre. Una volta compilata e stampata la domanda on line, in alternativa alla validazione in Comune tramite appuntamento da fissare allo 0444222517, il richiedente può inviare tutta la documentazione via raccomandata con ricevuta di ritorno, sempre entro giovedì 21 novembre 2013 alle 12 (fa fede il timbro postale) all'indirizzo Protocollo Generale - Comune di Vicenza – corso Palladio, 98. La busta dovrà contenere la domanda on line stampata in formato pdf compilata in tutte le sue parti, firmata e corredata da tutta la documentazione prevista.

NOTA BENE Gli uffici raccomandano in particolare la compilazione dei dati di contatto; l’importo del contributo richiesto; le tipologie di spese (spese mediche, ad esclusione di interventi di chirurgia estetica non conseguenti a traumi e/o incidenti stradali o comunque non necessari per la cura di una specifica patologia; pagamento di bollette di acqua, luce e gas; spese per affitti in alloggi privati per abitazioni non di lusso; le dichiarazioni previste alla pagina 2 della domanda). L’invio della domanda e della documentazione tramite raccomandata non necessita dell’appuntamento tramite call center.

I DATI Dal 6 novembre ad oggi sono già 925 le domande presentate da cittadini di Vicenza per la richiesta di contributi e 35 quelle per i prestiti, mentre gli appuntamenti fissati dal Comune e in parte già evasi sono al momento 525. Il bando più richiesto prevede un contributo fino a 2000 euro per spese mediche, bollette e affitti di famiglie con ISEE 2012 fino a 16 mila euro. Il secondo promuove prestiti senza interessi fino a 5000 euro riservati a famiglie con un solo genitore o genitori separati o divorziati con ISEE 2012 tra i 5000 e i 25 mila euro, per pagare spese mediche o l'affitto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spiedo, grigliata che bontà: scopri dove mangiare le migliori del vicentino

  • Calcola il costo del bollo auto 2020: importi e cosa si rischia a non pagarlo

  • Le Sardine invadono piazza Matteotti

  • Tragedia lungo la A1, camionista muore schiacciato dal suo bisonte

  • Operaio schiacciato dal muletto: è grave

  • Frontale tra auto: grave un bimbo di soli due anni, feriti anche i genitori

Torna su
VicenzaToday è in caricamento